Lazio, le mosse in vista della prossima Champions League

La Lazio, dopo la qualificazione in Champions League, programma il futuro partendo dal rinnovo di Inzaghi per arrivare ai nomi per rinforzare la rosa

Lazio, le mosse in vista della prossima Champions League

Foto Getty images | di Silvia Lore

Ora che il campionato è terminato ufficialmente, la Lazio aspetta solamente l’apertura del calciomercato per iniziare la propria rivoluzione interna, in vista della prossima stagione, che vedrà i biancocelesti tornare in Champions League.

Le garanzie richieste da Simone Inzaghi

Il primo passo da cui Claudio Lotito e Igli Tare hanno scelto di ripartire, è il rinnovo di Simone Inzaghi. Il tecnico, divenuto nell’ultima giornata di campionato il tecnico più presente sulla panchina laziale, ha aperto alla trattativa di rinnovo, chiedendo però una garanzia sul fronte mercato: prima dell’inizio della prossima stagione dovranno arrivare un secondo portiere, un difensore, un vice-Leiva e un attaccante da almeno venti goal a stagione. Richieste di un certo spessore insomma, che potrebbero consentire alla Lazio di fare il salto di livello che i tifosi sognano da anni.

Leggi anche: Lazio in Champions, ma Napoli e Roma potrebbero beffarla

Per rinforzare l’attacco occhi puntati su Borja Mayoral

Il nome più caldo per quanto riguarda l’attacco biancoceleste è sicuramente quello di Borja Mayoral, giocatore di proprietà del Real Madrid. Lo spagnolo è seguitissimo dalla Lazio, che nelle ultime ore avrebbe trovato anche l’accordo economico sia con il club, che con l’entourage del giocatore.

Il sogno si chiama David Silva

Quello che sta facendo sognare i tifosi laziali però, è un altro: stiamo parlando di David Silva, centrocampista spagnolo appena svincolatosi dal Manchester City. Il giocatore è alla ricerca di una nuova esperienza ad alti livelli (escluse le possibili trattative che lo vedevano verso la Cina) e la Lazio potrebbe rappresentare la soluzione ideale. L’unico ostacolo sarebbe rappresentato dall’alto ingaggio richiesto. Per aprire a una trattativa vera e propria servirà uno sforzo da entrambe le parti: sia dal presidente Lotito, sia dal giocatore, che dovrà venire incontro agli standard della società.

Potrebbe interessarti anche: Immobile Scarpa d’oro, ora il bomber chiede certezze

Parole di Redazione

Da non perdere