Il Golfo dei Poeti, alla scoperta del magico “fiordo” della Liguria

Il Golfo dei Poeti, nella Riviera di Levante, si snoda tra La Spezia, Porto Venere e Lerici. Ecco cosa vedere in questo luogo magico.

Golfo dei Poeti
Golfo dei Poeti – Nanopress.it

Già il suo nome dice tutto: il Golfo dei Poeti è una romantica mezzaluna, un’ampia insenatura della costa del Mar Ligure che da sempre ha incantato con le sue bellezze poeti e artisti di ogni genere.

Lo scrittore David Herbert Lawrence, il poeta Lord Byron, Percy Bysshe Shelly e Charles Dickens, sono tutti artisti che nei loro periodi di permanenza in questo posto sono rimasti letteralmente folgorati dall’atmosfera unica e dal fascino di questi luoghi, un susseguirsi di borghi color pastello, chiese, castelli e punti panoramici incredibili.

Il Golfo dei Poeti coincide con il Golfo di La Spezia, inizia da Porto Venere e termina a Lerici passando per La Spezia, il cuore del Golfo.

Insieme alle Cinque Terre è la meta più nota della Liguria e la più frequentata dai turisti stranieri non solo per le meraviglie naturali e culturali che custodisce, ma anche perché è una destinazione perfetta che potrete scegliere in tutte le stagioni dell’anno.

Il Golfo dei Poeti: La Spezia

La Spezia è la seconda città della Liguria e il centro del Golfo. Le sue attrazioni, come il pittoresco porto o il lungomare, sono strettamente legate al mare. Tra le cose da visitare trovate il Castello di San Giorgio, sulla sommità di Colle del Poggio, che domina su tutto l’abitato; la Chiesa di Santa Maria Assunta e il centro storico, ricco di edifici storici in stile liberty, monumenti culturali, negozi e ristoranti.

Il Golfo dei Poeti: Porto Venere

Porto Venere è il primo borgo al quale si pensa quando si parla del Golfo dei Poeti. Fa parte del Patrimonio dell’Unesco ed è davvero affascinante. Il suo centro storico è arroccato su un promontorio che si affaccia sul mare ed è caratterizzato da vicoli, scalette e mura medievali.

Sulla scogliera si trova la Chiesa di San Pietro, proprio a picco sul mare, un luogo legato a una leggenda dalla quale il borgo prende il nome. Il mare che si infrange sugli scogli ai piedi della Chiesa genera la tipica schiuma bianca dalla quale si dice sia nata la dea Venere. La Chiesa di San Pietro è ancora più romantica al tramonto, ammirata dallo spiazzo vicino ai Mulini.

Dal maestoso Castello Doria, invece, potrete godere della vista panoramica più suggestiva su tutto il Golfo.

Vicino Porto Venere si trova infine l’Isola Palmaria, un’isola selvaggia e ricca di grotte.

Chiesa di San Pietro
Chiesa di San Pietro – Nanopress.it

Il Golfo dei Poeti: Lerici

Il borgo di Lerici ha origini antichissime. Fu un fiorente porto già al tempo degli Etruschi e continuò ad esserlo anche per i Romani fino a diventare, nel Medioevo, roccaforte genovese. Il suo centro storico è caratteristico: tra le sue graziose case colorate e le vie, passeggiare alla scoperta di tutte le sue attrazioni è davvero piacevole. La Torre di San Rocco è una di queste. Si tratta di un’antica torre difensiva romana che nel tempo è stata trasformata in torre d’avvistamento prima e campanile poi. Infine il Castello, che domina sul porticciolo.

Anche l’entroterra di Lerici è molto interessante. Qui infatti si trovano alcuni Menhir e le bellissime spiagge della Baia di Fiascherino.

Gli altri piccoli borghi

San Terenzo: un piccolo borgo marinaro dominato dal Castello sito sul promontorio e noto per Villa Magni, una dimora nobiliare nella quale hanno soggiornato Shelley e Lord Byron e che hanno visitato David Lawrence, Virginia Woolf e Gabriele D’Annunzio.

Tellaro: un borgo medievale tra i più belli d’Italia reso affascinante dalla Chiesa di San Giorgio e dagli Spiaggioni, lingue di sabbia incontaminate e isolate.

Le Grazie: situata in una meravigliosa baia poco distante da La Spezia che fronteggia il lungomare.

Frezzano: un borgo marinaro di origine romana caratterizzato da case antiche e piccole viuzze.

Campiglia: una piccola realtà tra le colline del golfo

Cadimare: un tipico borgo-cartolina, l’ultima frazione sulla costiera spezzina.

Biassa: un centro abitato ricco nei suoi dintorni di località di mare e spiagge, situato sulla strada che porta a Riomaggiore.