Consumi: a ottobre calo dell’8%. Colpiti turismo e ristorazione

Dopo quelli negativi sulla produzione industriale, calata a settembre del 5,6% rispetto al mese precedente, ora arrivano i dati sui consumi in Italia in questo 2020 profondamente segnato dalla pandemia.

Confcommercio, che parla di “emergenza, ha diffuso un quadro piuttosto allarmante: se nel terzo trimestre dell’anno (luglio-settembre) era stata registrata una ripresa che faceva ben sperare, a ottobre è stato segnato un -8,1% rispetto allo stesso mese del 2019. La previsione è che a novembre calerà il Pil del 7,7% e a dicembre del 12,1%, sempre in relazione allo stesso periodo dell’anno scorso, quindi nell’ultimo trimestre dell’anno il calo del Pil è stimato a più del 4%. Una ripresa a dicembre in concomitanza delle festività è data come improbabile.

Le aspettative sono comunque al ribasso: il Pil italiano nel 2020 calerà del 9-9,5% stando alle stime della Commissione Europea e l’economia potrebbe metterci un apio d’anni prima di tornare ai livelli pre-Covid. Un eventuale diminuzione del Pil inferiore rispetto alle ipotesi degli esperti dovuta a un inaspettato aumento dei consumi nell’ultimo trimestre, avrebbe come effetto un inizio del 2021 ancora più negativo in proporzione, quando invece è sul nuovo anno che si concentrano i piani di ripresa dell’economia.

Consumi: i settori più colpiti

Guardando nel dettaglio i settori che sono stati maggiormente colpiti da una contrazione dei consumi sono stati quelli legati alle attività ricreative. Infatti, il turismo si assesta a un -73,2% (secondo l’Organizzazione Mondiale del Turismo, il settore nel 2020 registrerà a livello mondiale un -70%), quello degli alberghi al -60% e quello della ristorazione al -38%. I lavoratori di questi settori continuano a chiedere a gran voce aiuti dallo Stato perché vivono esclusivamente di consumi: al momento, con l’Italia in semi lockdown, sono completamente fermi, al punto che alcune strutture ricettive sono state convertite in Covid hotel vista la totale assenza di turisti.