Turismo, boom di stranieri in visita nelle città d’arte

Fra le mete estive più ambite ci sono come anno le città d’arte, che nel mese di giugno, nonostante il caldo torrido, sono state visitate da tantissimi stranieri.

Roma
Roma – Nanopress.it

Vediamo quali sono le mete più gettonate, che hanno fatto registrare un numero record di visitatori, ancor di più del 2019.

I turisti ‘invadono’ le città d’arte italiane

Da Venezia a Pisa, da Firenze alla Capitale, sono tantissime le città d’arte che ogni anno vengono visitate da tantissimi turisti sia italiani che stranieri, attratti dal fascino di millenni di storia racchiusi in bellissimi monumenti e borghi suggestivi.

Giugno si è appena concluso e secondo quanto emerso, quest’anno l’affluenza in tal senso è stata davvero considerevole, ancor di più rispetto a quella registrata nel 2019, cioè prima della pandemia e delle relative restrizioni che oggi si stanno lentamente allentando.

Sebbene l’ultimo periodo sia stato caratterizzato da temperature molto alte, questo non ha fermato i turisti e secondo la Cna turismo e commercio le città d’arte hanno richiamato moltissime persone, soprattutto turisti stranieri.

A fare la differenza sono stati proprio loro, gli stranieri, grandi amanti dei nostri luoghi, in particolare si tratta di statunitensi e cinesi che finora, si sono riversati sui principali centri dell’Italia ma anche nei piccoli borghi.

In termini di numeri, sono state stimate 9 milioni di persone in arrivo in Italia per visitare le nostre meraviglie naturali e architettoniche. Lo si nota perfettamente nelle strade delle città, divenute un’invasione cosmopolita, una marea di persone provenienti da ogni parte del mondo che sfidano il caldo per portare a casa foto e souvenir dei più bei luoghi artistici.

Secondo il rapporto di Cna turismo e commercio, fra le 9 milioni di visitatori, 6 sarebbero quelli provenienti dall’Europa e 3 quelli dai Paesi extraeuropei. Il numero maggiore di turisti proviene da: Germania, Spagna, Francia, Olanda, Stati Uniti, Canada, Giappone e Austria.

Turista
Turista – Nanopress.it

Questi dati sono importanti anche per la ripresa del settore alberghiero, strettamente correlato a quello turistico, infatti si registrano bed & breakfast, alberghi e agriturismi sempre pieni.

Le mete più gettonate

Sempre secondo la stessa ricerca, è emersa una lista di mete italiane che sarebbero più visitate di altre, a partire dalla bellissima capitale, intrisa di storia e cultura in ogni suo sampietrino e ricca i monumenti e Chiese, ma anche la suggestiva Venezia, Napoli, Firenze e Milano. Da sole, queste grandi città hanno richiamato 4 milioni di turisti.

Tuttavia, oltre ai grandi centri abbiamo anche località ‘minori’ ma comunque ricche di fascino, come Ravenna, Torino, Perugia, Genova, Palermo, Bari, Matera e Pesaro, quest’ultima è appena stata nominata Capitale italiana della Cultura del 2024.

Oltre alle città d’arte, ci sono molti altri luoghi iconici che hanno attirato i turisti, come il Lago di Como, il Lago di Garda e la Costiera Amalfitana.

Per quanto riguarda l’età media, solitamente il turista che arriva nel nostro Paese ha circa 40 anni, se parliamo di spagnoli e inglesi invece l’età si abbassa leggermente, mentre per gli americani si alza.

Chi arriva da lontano preferisce le città importanti, mentre gli europei prediligono i borghi e i piccoli centri rurali.

Per la maggior parte dei casi, gli alloggi prediletti sono semplici e non particolarmente di lusso, solo gli americani costituiscono una piccola eccezione.

Il boom del turismo continuerà anche nei prossimi mesi, infatti fino ad agosto sono previsti in Italia circa 27 milioni di arrivi.