Biden: la transizione è inziata, “ma non è un terzo mandato Obama”

Adesso che anche il Nevada ha ufficialmente riconosciuto la vittoria del presidente eletto Joe Biden, l’amministrazione Trump non ha davvero più alcun motivo di osteggiare la transizione. Il neo eletto dem comunque ci tiene sottolineare che il suo non sarà un “terzo mandato Obama”, discostandosi dall’ex Presidente cui aveva fatto da vice. Intanto riafferma la volontà di collaborare con gli alleati e annuncia la sua nuova squadra di Governo, nella quale due donne saranno a capo di Intelligence e Tesoro.

La rottura con l’amministrazione Trump e l’evoluzione di Obama

Il mio non sarà un terzo mandato Obama“: queste le parole di Joe Biden, nella sua prima intervista televisiva da presidente Usa eletto. La sua amministrazione, sottolinea Biden, ha intenzione di rompere radicalmentecon l’amministrazione di Donald Trump, ma anche di fare un passo avanti rispetto al di lui predecessore,Barack Obama, del quale è stato vice per 8 anni. “Oggi gli Stati Uniti affrontano un mondo totalmente differente“, ha spiegato riferendosi soprattutto alla crisi provocata dalla pandemia di Covid-19.

L’America rimasta sola per colpa di Trump

America First ha significato un’America rimasta da sola“, ha chiarito Biden, riferendosi allo slogan di Trump che invocava un ritorno della “grande America”. Per dimostrare la sua apertura, quindi, Biden non rifiuta l’ipotesi di un membro repubblicano all’interno del suo Governo e assicura che non userà mai il dipartimento di giustizia “come uno strumento personale” per indagare e in qualche modo punire Trump: “Questo è quello che farebbe lui“, ha aggiunto. 

Nella nuova squadra Yellen e Haines

Le nomine fatte da Joe Biden si sono concentrate su diversi esperti che avevano già lavorato nell’amministrazione Obama: “Non abbiamo tempo da perdere quando si tratta della nostra sicurezza nazionale e della nostra politica estera” ed è per questo motivo che ha “bisogno di una squadra pronta per il primo giorno“. 

Janet Yellen sarà quindi seduta alla poltrona di segretario del Tesoro, proposta dalla vice di Biden Kamala Harris, mentre a capo dell’Intelligence statunitense è stata nominata Avril Haines (prima donna a ricoprire questo titolo). La volontà della squadra dem è, come dichiara lo stesso Biden, di tornare a lavorare con gli alleati grazie alle nuove linee in materia di politica estera e sicurezza nazionale.