Ryanair: continuano gli scioperi del personale di bordo

Continuano i disagi a causa degli scioperi dei voli firmati Ryanair. Questa volta a fare scalpore è lo sciopero avviato dal personale di bordo della nota compagnia aerea. Con una media registrata di circa 130.600 viaggiatori al giorno, in questo periodo in seguito a questi scioperi rimarranno a terra 1,04 milioni di passeggeri.

Aereo Ryanair
Aereo Ryanair – Nanopress.it

Questo è il nuovo sciopero della compagnia aerea Ryanair. Già negli scorsi giorni diversi voli sono stati cancellati e ora a scioperare sono i lavoratori a bordo dei mezzi.

Il personale a bordo ha infatti deciso di avviare uno sciopero, facendo aumentare così il numero di passeggeri complessivi che negli scorsi giorni sono rimasti a terra per questi disaggi.

Ammontano infatti a circa 1,04 milioni di passeggeri che sono stati costretti a rimanere in aeroporto senza poter prendere il volo da loro precedentemente prenotato.

I disagi e i malumori dei passeggeri della nota compagnia aerea aumenta giorno dopo giorno.

Lo sciopero del personale di bordo

Questa è la terza volta che l’equipaggio di cabina di Ryanair decide di avviare uno sciopero comunicato dai sindacati spagnoli Uso e Sitcpla.

La decisione è stata presa in seguito al mancato accordo con la compagnia low cost più conosciuta al mondo.

Sono circa 1.660 lavoratori che da lunedì a giovedì avvieranno lo sciopero di 24 ore giornaliere.

Incrocerà le braccia il personale di bordo della compagnia Ryanair, Crewlink e Workforce. Questo per far valere i propri diritti.

Personale a bordo Ryanair
Personale a bordo Ryanair – Nanopress.it

I passeggeri intanto accusano l’ennesimo disagio che li costringerà a cambiare date o mezzi di trasporto per raggiungere le loro mete.

I disagi in aeroporto perciò aumentano ancora senza sosta causando malumori tra i passeggeri delle compagnie aeree.

I disagi non smettono di aumentare

I sindacati hanno consigliato ai lavoratori di scioperare per far valere i loro diritti e far sentire la propria voce.

Lo sciopero infatti è stato indetto contro la mancata cooperazione delle compagnie di stipulare un nuovo accordo con i suoi dipendenti.

Questo però non è la prima volta che gli aerei della compagnia Ryanair rimangono sulla pista di partenza.

È già da luglio che vanno avanti questi disagi e sembrerebbe che continueranno ancora per molto tempo, se le cose non cambieranno.

Al momento i passeggeri rimarranno a terra senza poter usufruire dei servizi Ryanair, in quanto il personale di bordo ha deciso di scioperare.

Vedremo cosa accadrà nei prossimi giorni, anche perché lo sciopero che è stato avviato oggi dovrebbe durare fino a giovedì.