Premio Strega 2010-2020, i libri vincitori degli ultimi 10 anni (e non solo)

Il Premio Strega, il Premio Strega Europeo e il Premio Strega Giovani: in attesa del vincitore di quest'anno ripercorriamo gli ultimi dieci anni dei prestigiosi riconoscimenti letterari

Vincitori Premio Strega degli ultimi 10 anni

Foto Shutterstock | Lucamato

Vincitori Premio Strega degli ultimi 10 anni
Foto Shutterstock | Lucamato

Era il 1947 quando Goffredo e Maria Bellonci istituirono quello che oggi è il riconoscimento letterario più ambito dagli scrittori, il Premio Strega. Nella storia del Premio tanti sono stati i capolavori della narrativa italiana, da Tempo di uccidere di Flaiano a Lessico famigliare della Ginzburg, da Il nome della rosa di Eco a Non ti muovere della Mazzantini.

A selezionare i titoli, prima 27, poi 12 fino alla nota “cinquina” o “sestina” come quest’anno, è la storica giuria degli Amici della domenica.

In attesa che tutti i premi vengano assegnati rivediamo quali romanzi si sono aggiudicati i vari premi nelle ultime dieci edizioni.

SANDRO VERONESI: IL VINCITORE DEL PREMIO STREGA 2020

PREMIO STREGA, I FINALISTI DI QUEST’ANNO

Premio Strega 2010: Canale Mussolini di Antonio Pennacchi

Premio Strega ultimi 10 anni

Antonio Pennacchi si aggiudica l’edizione del 2010 con Canale Mussolini, edito da Mondadori. Il romanzo racconta le vicende della famiglia Peruzzi, contadini originari del Nord che si ritrovano a lavorare nelle Paludi Pontine nell’ambito del progetto di bonifica della zona dell’agro pontino.

LEGGI ANCHE: I premi letterari più importanti d’Italia

Premio Strega 2011: Storia della mia gente di Edoardo Nesi

Premio Strega ultimi 10 anni

Vince il premio Storia della mia gente di Edoardo Nesi (Bompiani), uno spaccato dell’Italia nelle vicende delle industrie tessili di Prato, costrette a mutare assetto e aspetto prima in ragione della concorrenza cinese e poi a causa della crisi economica degli ultimi anni. L’esperienza personale dell’autore, per molti anni a capo della ditta di famiglia, fa sì che quest’opera si collochi a metà strada tra il romanzo, il saggio e l’autobiografia.

Premio strega 2012: Inseparabili. Il fuoco dei ricordi di Alessandro Piperno

Premio Strega ultimi 10 anni

Il romanzo di Alessandro Piperno Inseparabili. Il fuoco dei ricordi (Einaudi) vede come protagonisti della storia i fratelli Filippo e Samuel Pontecorvo, inseparabili come i pappagalli che non riescono a vivere l’uno senza l’altro. Ma la vita riserva loro sorprese e quel rapporto simbiotico si avvia verso un cambiamento forse radicale.

Premio Strega 2013: Resistere non serve a niente di Walter Siti

Premio Strega ultimi 10 anni

Vincitore dello Strega del 2013 e del Premio Mondello nella categoria Premio Opera Italiana è Resistere non serve a niente di Walter Siti, edito da Rizzoli. In una società votata al dio denaro, il protagonista Tommaso, un tempo ragazzino obeso, poi matematico mancato, si muove tra ambigue e non sempre sane amicizie.

Premio Strega 2014: Il desiderio di essere come tutti di Francesco Piccolo

Premio Strega ultimi 10 anni

Francesco Piccolo racconta la propria esperienza di vita in Il desiderio di essere come tutti (Einaudi) e si aggiudica lo Strega con un’opera dai connotati autobiografici e di formazione. La vicenda del protagonista si snoda in anni cruciali della storia italiana, dai funerali di Enrico Berlinguer al governo di Romano Prodi, dal rapimento di Aldo Moro all’ascesa politica di Silvio Berlusconi.

Premio Strega 2015: La ferocia di Nicola Lagioia

Premio Strega ultimi 10 anni

Ancora un romanzo Einaudi vince lo Strega del 2015: Nicola Lagioia racconta l’ascesa e la caduta di una ricca famiglia sullo sfondo di una Puglia in cui la speculazione edilizia si avvia a devastarne il territorio. La ferocia tocca i grandi temi del cinismo della società e del potere, della famiglia e della crisi dei rapporti al suo interno.

LEGGI ANCHE: Premio Strega 2015

Premio Strega 2016: La scuola cattolica di Edoardo Albinati

Premio Strega ultimi 10 anni

Edoardo Albinati con La scuola cattolica (Rizzoli) ci porta a Roma in un quartiere apparentemente tranquillo in cui in realtà si muovono alcune delle personalità più inquietanti e controverse della cronaca nera italiana.

LEGGI ANCHE: Premio Strega 2016

Premio Strega 2017: Le otto montagne di Paolo Cognetti

Premio Strega ultimi 10 anni

Le otto montagne di Paolo Cognetti (Einaudi) vince l’edizione di quest’anno con una storia sull’amicizia e sulla montagna: Pietro e Bruno sono amici fin dall’adolescenza e tra le valli tra Piemonte e Valle d’Aosta si muovono prima da ragazzini e poi da adulti, sempre conservando la consapevolezza che la montagna è prima di tutto un luogo dell’anima.

LEGGI ANCHE: Premio Strega 2017

Premio Strega 2018: La ragazza con la Leica di Helena Janeczek

Premio Strega

Tedesca di origine ma italiana d’adozione, la Janeczek vince con il suo romanzo edito da Guanda l’edizione del 2018. La storia de La ragazza con la Leica è quella di Gera Taro, fotografa morta sul campo durante la Guerra civile spagnola, e le voci sono quelle delle persone che l’hanno amata e che ne tratteggiano la biografia attraverso i propri ricordi.

LEGGI ANCHE: Premio Strega 2018

Premio Strega 2019: M. Il figlio del secolo di Antonio Scurati

Premio Strega ultimi 10 anni

M. il figlio del secolo di Antonio Scurati (Bompiani) vincitore dell’edizione del 2019 è un assoluto capolavoro. Un romanzo in cui nulla viene inventato ma che anzi sorprende per la straordinaria quantità di fonti utilizzate e che descrive con lucidità il primo atto della parabola di Mussolini, dal 1919 al 1925. Dalla fondazione dei Fasci italiani di combattimento al delitto Matteotti la storia di un paese che si consegna alla dittatura.

Premio Strega Europeo

Nel 2014 viene istituito il Premio Strega Europeo dedicato a scrittori tradotti e pubblicati nel nostro Paese che abbiano ricevuto importanti riconoscimenti nel loro paese d’origine.

Premio Strega Europeo 2014: Il tempo della vita di Marcos Giralt Torrente

Premio Strega ultimi 10 anni

Il primo titolo ad aggiudicarsi questo riconoscimento che nasce con l’intento di rendere omaggio alla cultura europea è Il tempo della vita dello spagnolo Marcos Giralt Torrente. La storia, che presenta diversi motivi autobiografici, è quella del difficile rapporto tra un padre e un figlio distanti e separati ma sempre alla continua ricerca l’uno dell’altro.

Premio Strega Europeo 2015: Forse Esther di Katja Petrowskaja

Premio Strega ultimi 10 anni

Sullo sfondo di un’Europa devastata dal Nazismo e dal Comunismo, l’ucraina Petrowskaja racconta in Forse Esther un viaggio attraverso la Storia per riuscire a ricostruire la propria storia, le proprie radici e la propria famiglia.

LEGGI ANCHE: Premio Strega Europeo 2015

Premio Strega Europeo 2016: Gli anni di Annie Ernaux

Premio Strega ultimi 10 anni

Gli anni è un’autobiografia impersonale che attraversa gli anni dal dopoguerra ad oggi, scandita dai giorni di festa trascorsi in famiglia e la cui memoria è affidata a fotografie descritte all’interno della vicenda. Una storia che fonde magistralmente la vicenda individuale a quella corale e collettiva di un mondo che pur cambiando riesce a conservare la propria bellezza.

Premio Strega Europeo 2017: Voci del verbo andare di Jenny Erpenbeck

Premio Strega ultimi 10 anni

Voci del verbo andare è un reportage letterario della tedesca Erpenbeck che ci accompagna da Lampedusa a Berlino dando voce alle storie dei migranti del Ciad, della Nigeria e del Ghana.

LEGGI ANCHE: Premio Strega Europeo 2017

Premio Strega Europeo 2018: Patria di Fernando Aramburu

Premio Strega ultimi 10 anni

Patria è un romanzo ambientato alle porte di San Sebastiàn, nei Paesi baschi, e racconta la storia di due famiglie legate da una profonda amicizia messa in crisi da un attentato dell’ETA. Aramburu narra la caparbietà di una donna intenzionata a non rinunciare alla verità e alla ricerca dei responsabili della morte di suo marito sullo sfondo di una comunità lacerata dalla Storia.

LEGGI ANCHE: Premio Strega Europeo 2018

Premio Strega Europeo 2019: Fratelli d’anima di David Diop

Premio Strega ultimi 10 anni

Fratelli d’anima è la storia di due amici cresciuti insieme in Senegal e catapultati nell’inferno della Prima guerra mondiale. La guerra, la sofferenza, i nemici dagli occhi azzurri portano Alfa sull’orlo di un abisso da cui solo le parole, solo la letteratura sarà in grado di salvarlo.

Premio Strega Giovani

Dal 2014 accanto allo Strega tradizionale troviamo una speciale edizione che vede come protagonisti i giovani, chiamati ad esprimersi, attraverso una giuria di 400, su chi secondo loro debba essere il vincitore del Premio.

Premio Strega Giovani 2014: Non dirmi che hai paura di Giuseppe Catozzella

Premio Strega ultimi 10 anni

Dall’Etiopia al Sudan alla Libia, 8000 km per raggiungere l’Italia: Non dirmi che hai paura è la vera storia di Samia, che nonostante tutto non ha smesso di nutrire i propri sogni.

Premio Strega Giovani 2015: Chi manda le onde di Fabio Genovesi

Premio Strega ultimi 10 anni

Le onde che travolgono la superficie del mare e della vita, esattamente come accade ai protagonisti del romanzo Chi manda le onde, una costellazione di naufraghi che ruota attorno a Serena e ai suoi due figli, Luna e Luca.

LEGGI ANCHE: Premio Strega Giovani 2015

Premio Strega Giovani 2016: Dove troverete un altro padre come il mio di Rossana Campo

Premio Strega ultimi 10 anni

La scrittrice racconta il rapporto con l’amato padre e i con i vari ruoli da lui ricoperti, segnati tutti da una vitalità e una fragilità eccezionali.

Autenticità, della parte più profonda di sé. Il libro Dove troverete un altro padre come il mio, edito da Ponte alle Grazie, racconta il tormentato rapporto col padre, figura dalle mille sfumature ma punto di riferimento essenziale nella vita della scrittrice.

LEGGI ANCHE: Premio Strega Giovani 2016

LEGGI ANCHE: Premio Strega Ragazzi 2016

Premio Strega Giovani 2017: Le otto montagne di Paolo Cognetti

Premio Strega ultimi 10 anni

L’edizione 2017 è stata (stra)vinta da Paolo Cognetti che, con Le otto montagne, si è aggiudicato il premio tradizionale, lo Strega Giovani e lo Strega Off. La storia racconta l’amicizia tra due ragazzi, Pietro e Bruno, dall’adolescenza all’età adulta; ma mentre l’uno vive le montagne solo d’estate, quando parte in vacanza con i genitori, l’altro è nato e cresciuto lì, nel contesto naturale che fa da sfondo al racconto (le vallate tra il Piemonte e la Valle d’Aosta). Un romanzo di formazione sul valore dell’amicizia, in cui la montagna è, sì, pascoli, dirupi, creste e torrenti, ma anche luogo dell’anima intimo e suggestivo.

Premio Strega Giovani 2018: Questa sera è già domani di Lia Levi

Premio Strega ultimi 10 anni

Le leggi razziali si abbattono sugli ebrei italiani e la vita non è più la loro. Questa sera è già domani è la storia di una famiglia di Genova durante le persecuzioni, i drammi personali e i destini inesorabilmente segnati da una Storia che tutto travolge.

LEGGI ANCHE: Premio Strega Giovani 2018

Premio Strega Giovani 2019: Fedeltà di Marco Missiroli

Premio Strega ultimi 10 anni

Fedeltà di Marco Missiroli. Un matrimonio perfetto, saldo e sicuro viene messo in crisi da quello che i protagonisti Carlo e Margherita chiamano “il malinteso”: un tradimento o forse solo il desiderio di tradire e fuggire da un’esistenza e delle scelte che hanno solo la parvenza della felicità.

Premio Strega Giovani 2020: Tutto chiede salvezza di Daniele Mencarelli

Premio Strega ultimi 10 anni

Mencarelli con il suo romanzo Tutto chiede salvezza oltre ad essere rientrato nella sestina dei finalisti si è aggiudicato anche l’ultima edizione del Premio Strega Giovani.

Parole di Francesca Turchi

Appassionata di libri, mi occupo di arte, editoria, cinema e teatro.

Da non perdere