Nave da crociera travolta da un’onda anomala: un morto e quattro feriti

Una nave da crociera, la Vikings Polaris, è stata travolta da un’onda anomala in Argentina. La nave era diretta ad Ushuaia. L’incidente ha causato un morto e quattro feriti.

Nave da crociera
Nave da crociera – Nanopress.it

La Vikings Polaris era diretta verso l’importante porto di Ushuaia, in Argentina, quando si è imbattuta in una forte tempesta. Secondo il bilancio ben quattro persone sono state ferite a causa dell’onda, mentre una ha perso la vita. 

La nave da crociera travolta dall’onda anomala in Argentina

In Argentina un’enorme nave da crociera, la Vikings Polaris, è stata travolta da un’onda anomala. La nave si trovava al largo del Sud America, precisamente a circa 2 miglia da Buenos Aires, ed era diretta verso il porto di Ushuaia, uno dei principali porti da cui si parte per le spedizioni in Antartide.

Improvvisamente si è imbattuta in una terribile tempesta ed è stata completamente travolta da un’enorme onda anomala. L’incidente ha causato un morto e alcuni feriti. 

A dare la notizia è stato il portavoce della Vikings, il quale ha affermato:

“E’ con grande tristezza che confermiamo la morte di un passeggero in seguito all’incidente. Abbiamo informato la famiglia dell’ospite e condiviso le nostre più sentite condoglianze”.

Onda anomala
Onda anomala – Nanopress.it

Aggiungendo poi che altri quattro passeggeri hanno riportato ferite non mortali e per questo sono stati curati direttamente a bordo.

La nave è stata soccorsa al largo di Ushuaia, a 3.200 chilometri da Buenos Aires. Fortunatamente l’imbarcazione non ha riportato danni gravi, ma solo qualche finestra rotta. 

La Vikings Polaris è una nave da crociera adibita ai viaggi antartici. La tragedia è avvenuta a circa due settimane di distanza dalla morte di due turisti sull’ottantina. 

I due stavano svolgendo proprio una crociera in Antartide, quando hanno perso la vita cadendo da un gommone durante un’escursione.

Onda anomala: di cosa si tratta

Secondo l’oceanografia, ossia la scienza che si occupa dello studio degli oceani, un’onda anomala è un fenomeno marino di cui non si conoscono precisamente le cause scatenanti.

Un’onda viene considerata anomala se supera di 2,2 volte l’altezza del treno d’onde a cui appartiene. Generalmente le onde anomale sono alte circa 25/30 metri.

Come già è stato accennato, non si conoscono le cause scatenanti delle onde anomale; si pensa in ogni caso che esse siano generate da una particolare interazioni tra onde durante forti tempeste e dunque in un contesto di forte vento. 

In ogni caso queste appaiono particolarmente pericolose proprio in vista delle loro dimensioni e della forza con cui si potrebbero abbattere sulle imbarcazioni.