Morta Caterina: la bimba nata durante un arresto cardiaco

Durante il pomeriggio di oggi, giovedì primo dicembre, è morta Caterina a soli due anni e mezzo. La piccola era nata tramite un parto cesareo d’emergenza, attuato dai medici a causa di un arresto cardiaco della madre all’ottavo mese di gravidanza.

Bambino in ospedale
Bambino in ospedale – Nanipress.it

Il parto d’urgenza avvenuto a causa dell’arresto cardiaco di Cristina Rosi, madre di Caterina, ha causato gravi danni neurologici e fisici ad entrambe. Purtroppo la piccola non ce l’ha fatta ed è morta oggi nell’ospedale Meyer di Firenze. 

La tragedia della famiglia: è morta Caterina

Nel pomeriggio di oggi, Caterina, bimba di soli due anni e mezzo, è morta nell’ospedale Meyer di Firenze. A comunicare la triste notizia è stato il padre, Gabriele Succi, attraverso un post sui social in cui ha espresso delle parole struggenti.

“Amore mio, ti voglio ricordare così, sei e sarai sempre la mia bimba speciale, ma purtroppo la vita non è stata clemente con te”.

Gabriele Succi e la piccola - Nanopress.it
Gabriele Succi e la piccola – Nanopress.it

L’uomo ha poi continuato rivolgendosi sempre alla piccola, affermando che hanno tentato di fare qualsiasi cosa per farla sentire una bimba come tutte le altre.

Aggiungendo inoltre che questo è il giorno più brutto della sua vita, ringraziando tutti coloro che sono stati vicini alla famiglia e salutando infine con affetto la sua “piccola principessa”.

La triste storia di Caterina e di sua madre

Oggi è morta Caterina, aveva solo due anni e mezzo. Una bambina che ha sofferto tanto a causa dei gravi problemi fisici e neurologici causati dal parto attraverso cui è nata.

Nel 2019 Cristina Rosi ebbe un arresto cardiaco durante la fase di travaglio, all’ottavo mese di gravidanza. Per questo la donna entrò in coma e i medici furono costretti ad operarla d’urgenza, per tentare di salvare la sua vita e quella della piccola.

Attraverso il parto cesareo entrambe riescono a sopravvivere, però Caterina nasce con gravissimi problemi neurologici, mentre Cristina non si sveglia dal coma. 

Solo qualche mese fa dopo tante cure Cristina Rosi è uscita dal coma, anche lei con diversi problemi fisici e cerebrali, potendo però finalmente riabbracciare suo marito e la sua amata bambina. 

Questa gioia è durata poco, in quanto oggi il cuore della piccola si è fermato. La madre intanto continua giorno dopo giorno a lottare per vivere e tentare di migliorare le sue condizioni di salute