Maltempo in Italia: allerta arancione in Campania e rossa in Abruzzo

Stiamo assistendo a una grande ondata di maltempo, in particolare, oggi è prevista l’allerta arancione in Campania e rossa in Abruzzo.

Precipitazioni
Precipitazioni – Nanopress.it

Tuttavia quest’ultima riguarda soprattutto il rischio valanghe ma cono previsti anche disagi in altre regioni nonostante le allerte locali diramate dalla Protezione Civile siano meno allarmanti.

Maltempo in Italia

Il ciclone Thor sta sottoponendo l’Italia a un’ondata di maltempo incredibile e sebbene le temperature stagionali forse rispecchino il periodo di pieno inverno in cui ci troviamo, di certo i disagi collegati sono molti e la Protezione Civile si sta mobilitando in diverse regioni.

Fra le allerte meteo, quelle che preoccupano di più sono quella in arancione in Campania e quella rossa in Abruzzo per quanto riguarda il rischio valanghe.

Della prima avevamo già parlato ieri e sebbene era prevista solo per nella giornata del 20 per poi rientrare oggi, si è pensato visto il persistete delle condizioni avverse, di prolungarla e ovviamente gli esperti hanno rinnovato l’appello alla prudenza.

A dominare la penisola in questo periodo è anche la neve, accompagnata da un rapido calo delle temperature ma anche le precipitazioni si stanno facendo sentire un po’ ovunque, ad esempio mentre fino a ieri si parlava di maltempo soprattutto al centro-nord, oggi informiamo che in queste ore è prevista acqua alta a Venezia.

Il nord rimane comunque interessato dalla neve, infatti abbiamo cime innevate che troviamo però anche al sud, come la prima neve dell’anno sul Vesuvio. Neve anche in Calabria e Sardegna e anche a quote abbastanza basse, intorno ai 400 metri.

Neve sul Vesuvio
Neve sul Vesuvio – Nanopress.it

Fiocchi bianchi sono scesi anche ai Castelli Romani, alle porte di Roma, e poi ancora nella Maremma Toscana, in Molise dove sono state chiuse molte scuole e in Calabria.

L’allerta

Possiamo parlare di vera e propria allerta meteo? Solo in alcune regioni, perché in altre la Protezione Civile ha assegnato il colore giallo e quindi la situazione è sostenuta, c’è bisogno di attenzione ma nulla di troppo grave è in corso.

Occhi puntati invece sull’allerta arancione della Campania, dove i fiocchi scendono creando disagi e intervallati dalle precipitazioni. Tutto accompagnato da un’aria gelida e pungente che già da qualche giorno interessa tutto il territorio in Campania.

Anche nelle giornate che iniziano con cielo sereno, non bisogna abbassare la guardi perché nell’arco delle 24 ore le perturbazioni si faranno vedere. Questo provoca non pochi disagi nei centri abitati.

A Napoli i cittadini hanno ammirato il Vesuvio bianco al loro risveglio, ma con il bel tempo sullo sfondo dopo una notte molto piovosa.

Abbiamo anche un altro grado di allerta da monitorare con attenzione, ovvero quello rosso in Abruzzo per quanto riguarda il rischio di valanghe proprio a causa delle intense nevicate di questi giorni.

Il freddo sta avvolgendo la penisola da giorni e continuerà a farlo. Le previsioni dei prossimi giorni non sono positive da questo punto di vista e le temperature tenderanno a diminuire sempre di più, con minime anche sotto lo 0.

Tornando a parlare di neve, il pericolo valanghe non c’è solo nella regione Abruzzo ma anche sull’Appenino, diversamente dalle Alpi dove il rischio rimane stazionario e diversificato in base alla zona.