L’Italia fa festa, Sinner e Berrettini portano gli azzurri ai quarti!

Vincono sia Matteo Berrettini che Jannik Sinner con l’Italia che accede ai quarti di finale per la Coppa Davis trascinata dalle sue stelle più luminose.
Dopo il 3-0 alla Croazia arriva anche il (provvisorio) 2-0 all’Argentina che significa l’accesso matematico ai quarti di finale della Coppa Davis in programma a fine novembre a Malaga

La nazionale italiana di tennis
La nazionale italiana di tennis – Nanopress.it

Jannik Sinner supera l’ostacolo Cerundolo e manda l‘Italia ai quarti di finale della Coppa Davis, l’altoatesino è insieme a Berrettini il protagonista assoluto di questa nazionale che ha il dovere di non porsi limiti e competere fino alla fine per la vittoria.

Vittoria facile per Matteo Berrettini, un pò più sofferta quella di Jannik Sinner ma i due azzurri non deludono le attese e completano il capolavoro dell’Italia.
Grande gioia per la panchina azzurra che esplode al “game set and match” che chiude il discorso qualificazione mandando la nazionale a giocarsi il quarto di finale a Malaga nel prossimo novembre.

E’ l’Italia di Sinner e Berrettini

Doveva essere la loro giornata e la coppia Sinner-Berrettini non ha deluso le attese regalando un pomeriggio indimenticabile allo sport italiano.
La crescita dei due azzurri è evidente e continua, in questo 2022 entrambi hanno dimostrato di essere competitivi ai massimi livelli riuscendo a battere anche i fenomeni più grandi al termine di match entusiasmanti.

Jannik Sinner
Jannik Sinner – Nanopress.it

Nel primo pomeriggio è stato Matteo Berrettini ad “aprire le danze” con una vittoria netta su Baez, il classe ’96 ha dominato la sfida conducendo il gioco fin dall’inizio e chiudendo la partita con un netto 6-2,6-3.

Più difficile, ma forse per questo ancora più emozionante, la vittoria di Jannik Sinner che ha superato Cerundolo in tre set dopo aver subito un leggero calo fisico nel secondo parziale.
Ancora una volta i nostri ragazzi hanno dimostrato grande maturità e personalità riuscendo a superare i momenti difficili con pazienza ed una strategia che si è rivelata vincente.

La Serbia e la Spagna, con Novak Djokovic e Rafael Nadal, rimangono gli ostacoli più grandi ma questa nazionale ha il dovere di credere nei propri mezzi grazie a giocatori che rappresentano il giusto mix di esperienza e tecnica.
A Novembre sarà anche il turno di Fabio Fognini che proverà a diventare leader assoluto della squadra innalzando il proprio livello.

Berrettini e Sinner hanno colto l’occasione per omaggiare Roger Federer, assoluto esempio di professionalità ed idolo dei due tennisti italiani che si sono emozionati nel salutare il fenomeno svizzero.