Doppio bonus benzina, è ufficiale: tra pochi giorni scade | Finalmente pieno ‘gratis’

I bonus benzina raddoppiano. La domanda potrà essere fatta proprio durante il mese in corso. Vediamo di cosa si tratta.

Doppio bonus benzina
Doppio bonus benzina- Nanopress.it

Gli italiani, chi più chi meno, stanno trovando difficoltà per mettere carburante nelle proprie auto. Ecco perché il tema dei bonus benzina è particolarmente caldo.

Due nuovi bonus da parte del governo

A causa della guerra in Ucraina, e non solo, i prezzi della benzina sono arrivati alle stelle. Ecco perché, molti italiani, sono in difficoltà per fare il pieno alla propria automobile. Chi produce petrolio, infatti, ha deciso di diminuire le quantità prodotte di petrolio. Non solo. Sullo scenario sono intervenuti, a peggiorare la situazione, gli speculatori internazionali. Proprio loro, infatti, stanno tenendo alti i prezzi di diesel, benzina e diverse altre materie prime in fatto di energia.

Non solo chi deve acquistare la benzina per poter camminare con le proprie automobili. Anche i benzinai sono in netta difficoltà e, per evitare di chiudere bottega, stanno chiedendo concreti aiuti statali. Per far fronte a questa difficoltà, il Governo ha pensato ai bonus benzina.

Come chiedere i bonus

Il primo bonus benzina si può chiedere a partire dall’inizio di questa settimana, ovvero dal 12 settembre, accedendo alla piattaforma apposita. Sullo scenario appare anche il bonus trasporti ed il taglio delle accise. A queste misure si aggiunge un altro bonus che, stavolta, è riservato ai lavoratori ed equivale a 200 euro.

bonus benzina
bonus benzina – nanopress.it

Andando con ordine, vedremo che il primo bonus benzina è stato introdotto dal decreto denominato Ucraina Bis entrato in vigore il 20 maggio scorso. Il bonus viene elargito dal datore di lavoro direttamente in busta paga.

I 200 euro ricevuti sono esenti dalla dichiarazione poiché non costituiscono reddito. La cifra, dunque, arriverà netta in busta paga, senza essere tassata. A beneficiarne, dunque, i lavoratori dipendenti privati, senza limiti di reddito. Una piccola boccata d’ossigeno se si considerano i rincari.

Il secondo bonus, invece, è richiedibile dal 12 settembre per 30 giorni ed è stato previsto dall’Agenzia delle Dogane. A poterne fare richiesta sono le aziende che si occupano di autotrasporto merci.

bonus benzina
bonus benzina – nanopress.it

Il bonus viene erogato sotto forma di credito d’imposta del 28% e riguarderà tutte le spese sostenute nel corso dei primi tre mesi del 2022. Per questo motivo, il bonus corrisponde ad un rimborso spese carburante. Anche in questo caso, la richiesta potrà avvenire attraverso la piattaforma dedicata. Al suo interno ci si potrà accedere con SPID oppure se non si ha, attraverso carta d’identità elettronica.