Leicester, Brexit, Trump: quando la scommessa diventa milionaria

Leicester, mister Ranieri alla parata trionfale per festeggiare la vittoria della Premier League

Se avevate deciso di scommettere 5 sterline su tre eventi altamente improbabili, ossia la vittoria del Leicester in Premier League, il sì a Brexit in Gran Bretagna e Donald Trump alla Casa Bianca, ora siete diventati milionari. Il ‘Daily Mirror’ riporta infatti la cifra che avreste vinto: 15 milioni di sterline, pari a circa 17 milioni di euro. Certo, bisognava avere un po’ di fantasia, ma in fondo un investimento di 5 sterline si poteva anche fare.

Il 2016 è stato effettivamente l’anno delle sorprese, degli outsider che sono diventati invece protagonisti sulla scena sportiva, finanziaria e politica. A gennaio, insomma, poteva essere una buona idea provarci. A maggio il primo evento imprevisto, il Leicester di Claudio Ranieri che conquista uno storico titolo inglese a spese dei favoritissimi, il Manchester City, il Chelsea, l’Arsenal, il Manchester United e il Tottenham. Leicester che, peraltro, sta confermando di amare stupire in Champions League.

Sempre dalla Gran Bretagna, in estate, un’altra sorpresa. Contro tutti i sondaggi, infatti, il 24 giugno il popolo ha votato per l’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea. Uno scossone che ha fatto tremare le Borse e i cui effetti, a medio lungo termine, ancora non sono facili da prevedere. Ma mancava il tris, come in tutte le partite di poker. Ed è arrivato ieri, con Donald Trump che ha superato Hillary Clinton, diventando il 45esimo presidente degli Stati Uniti.

Il Mirror ha avuto il resoconto di quanto avrebbe guadagnato chi avesse scommesso, su una schedina, su questi tre eventi, da un portavoce di ‘Paddy Power’. Certo, forse serviva più una sfera di cristallo per riuscirci. E chissà se prima o poi avremo notizia davvero di qualcuno che è diventato ricco grazie all’imprevedibile, all’imponderabile di un 2016 assolutamente indimenticabile. Che ci ha fatto capire quanto l’impossibile non esista. Neanche in una branca come quella delle scommesse, che si vanta di poter essere una scienza esatta.

Parole di Alessandro Pignatelli

Alessandro Pignatelli è stato collaboratore di Nanopress dal 2016 al 2018, occupandosi principalmente di cronaca e sport.

Da non perdere