La Finlandia a mezzanotte chiude i confini ai russi

La Finlandia chiuderà il confine ai turisti russi, ha annunciato questo pomeriggio il governo. Il ministro degli Esteri finlandese Pekka Haavisto ha affermato che il confine sarà chiuso ai russi che si recano in Finlandia per turismo o per motivi di transito “fino a nuovo avviso”. Il confine chiuderà a mezzanotte di giovedì.

Premier finlandese Sanna Marin
Premier finlandese Sanna Marin -Nanopress.it

Saranno comunque consentiti l’ingresso ai russi per visite familiari, lavoro e studio, così come il trasporto di materiali essenziali. Il governo ha affermato che la decisione è stata presa in seguito ai colloqui con l’Ucraina, ai timori che i russi stessero aggirando le restrizioni di volo dell’UE ea causa delle relazioni della Finlandia con gli Stati baltici e la Polonia.

 La Finlandia ha ridotto del 90 per cento il numero di visti turistici rilasciati ai russi

L’afflusso di russi potrebbe mettere in pericolo le relazioni internazionali della Finlandia, ha detto Haavisto, secondo l’emittente pubblica Yle. La Finlandia ha ridotto del 90 per cento il numero di visti turistici rilasciati ai russi all’inizio di settembre. Estonia, Lettonia, Lituania e Polonia hanno già iniziato ad applicare restrizioni all’ingresso per i cittadini russi che viaggiano esclusivamente a scopo turistico o ricreativo.

Circa 17.000 russi hanno attraversato il confine con la Finlandia lo scorso fine settimana, l’80% in più rispetto allo stesso periodo di una settimana prima, ha riferito Reuters. Il divieto di rilascio dei visti russi ha causato attriti tra i paesi europei anche prima che Putin annunciasse la sua parziale mobilitazione. Un portavoce della Commissione europea ha affermato che erano in “stretta consultazione” con gli Stati membri e le agenzie per gli affari interni.

Secondo le dichiarazioni ufficiali dei dirigenti del ministero degli Interni: “La decisione mira a prevenire completamente l’attuale situazione del turismo russo in Finlandia e il relativo transito attraverso la Finlandia, ha dichiarato giovedì pomeriggio il ministro degli Esteri Pekka Haavisto in una conferenza stampa. Ha anche sottolineato che consentire ai russi di muoversi liberamente mette in pericolo le relazioni internazionali della Finlandia.

La Finlandia è stato l’unico paese dell’UE attraverso il quale i turisti russi hanno raggiunto l’Estonia e i paesi Ue

La chiusura del confine ridurrà in modo significativo il numero di russi che attraversano la Finlandia, ha affermato. Il governo ha stimato che l’arrivo dei russi in Finlandia potrebbe diminuire fino al 50% dopo il divieto.

Membri NATO
La NATO europea con l’ingresso di Svezia e Finlandia – Nanopress.it

Ai russi sarà comunque consentito l’ingresso per motivi familiari o per studiare e lavorare nel Paese, ha affermato il ministro. In base alla nuova norma, i russi in possesso di visto turistico in corso non potranno più entrare nel Paese o attraversare l’UE una volta che il divieto sarà in vigore.

La Finlandia è stato l’unico paese dell’UE attraverso il quale i turisti russi hanno raggiunto l’Estonia e il resto della regione Schengen. Il divieto impedirà anche ai russi con visto turistico Schengen di entrare nel Paese. Gli Stati baltici e la Polonia hanno impedito ai turisti russi di venire alcune settimane fa e in questi paesi, i politici hanno affermato che tutti i turisti russi rappresentano una minaccia per la sicurezza.

Il divieto di visto è arrivato dopo che i russi hanno formato lunghe file al confine con la Finlandia, cercando di sfuggire all’annuncio di mobilitazione parziale del presidente russo Vladimir Putin in cui ha delineato i suoi piani per schierare 300.000 riservisti militari.