Il Marchese del goal: dall'eliminazione dell'Inter allo strappo del Papu

Gli avvenimenti salienti della settimana calcistica visti dal Marchese del Goal, il punto di vista leggero e disincantato del romano medio

Antonio Conte

Foto Getty images | di Emilio Andreoli

Quella appena trascorsa è stata ‘na settimana intensa e ricca de avvenimenti. L’urtima giornata dei gironi europei e le partite de campionato c’hanno regalato tante emozioni, quarcuna bella e quarcuna un po’ meno. Scoprimo insieme tutto er mejo, ma pure er peggio, della settimana calcistica.

La disfatta di Conte

No, non parlamo der chiacchieratissimo Presidente der Consijo, ma der buon Antonio Conte allenatore dell’Inter. Sì perchè l’Inter, dopo esserse lamentata in anticipo pe’ na settimana der biscotto tra Real e tedeschi, è effettivamente uscita dalla Champions. Ma mica perchè c’è stato er biscotto. Semplicemente perchè non è riuscita a batte lo Shaktar che ha preso 10 goal dal Borussia in du’ partite. N’uscita de scena abbastanza triste e che, direi pure giustamente, ha scatenato n’mare de critiche verso l’allenatore. In effetti quanno prendi 12 milioni l’anno forse sarebbe er caso di non arrivà ultimi ner girone de Champions. Così tanto pe’ dinne una.

Le altre passano tutte!

Per fortuna pe’ una squadra che esce ce ne stanno artre 6 (tra le due coppe europee) che passano brillantemente er turno in Europa. Atalanta , Lazio e Napoli raggiungono Roma e Milan ( che già avevano messo ar sicuro la qualificazione) e tengono alto l’onore dell’Italia. Certo mo che arriva er turno successivo le cose pe’ qualcuna se fanno molto dure. Atalanta e Lazio se la dovranno vedè co Real Madrid e Bayern Monaco, non certo due squadrette de periferia. Vedremò come andrà, per ora possiamo esse orgogliosi delle nostre squadre in Europa (tranne una).

La Roma asfalta il Bologna

Na’ partita così dominata da na’ squadra sull’altra non se vedeva da ‘n bel po’ de tempo. La Roma non fa struscià palla ar Bologna pe’ tutto er primo tempo e i rossoblu so fortunati a subì solo cinque gol, perchè potevano esse molti de più. I giallorossi tornano prepotentemente a fà sentì la propria voce dopo un paio de brutti risultati e er Bologna non fa niente per impedirglielo. Citando il “felicissimo” allenatore der Bologna Mihajlovic : “Pareva una partita tra una squadra professionistica e una di scapoli e ammogliati”. Non poteva rende mejo l’idea.

Theo salva il Milan

Prima o poi doveva succede. Er Milan stavorta non riesce a vince e anzi rischia de perde in casa contro er Parma. Per fortuna dei rossoneri c’ha pensato er solito Theo Hernandez che farà pure er terzino ma ormai c’ha abituato a segnà come un bomber: segna due goal e recupera er risultato all’urtimo respiro. A onor der vero tocca dì che er Milan era stato parecchio sfortunato durante la partita: quattro legni colpiti non se vedono tutti i giorni. E quando de’ questi ne prendi addirittura due nella stessa azione, vuol di’ proprio che nun è serata. Anzi che hanno pareggiato.

Papu-Gasp : rottura totale

Pe’ l’Atalanta poteva esse la settimana della ripartenza dopo n’periodo difficile: passaggio der turno in Champions, vittoria 3-0 in campionato e tutto sembrà tornà a posto. E invece manco pe’ gnente. Perchè la lite tra l’allenatore Gasperini e il capitano Papu Gomez, che ormai andava avanti da un po’, pare essse definitivamente scoppiata. A sto punto è molto probabile che er Papu vada via a gennaio e che fino ad allora non metterà più piede n’ campo. Sarà l’inizio della fine del sogno Atalanta?

Da non perdere