Fantacalcio. I nostri consigli per la 6a giornata

Chi schierare al Fantacalcio nella 6a giornata di Serie A? Ecco certezze, scommesse e giocatori da evitare.

Fantacalcio. I nostri consigli per la 6a giornata

Dopo un’altra tornata di gare europee, che ha visto impegnate diverse squadre italiane, il campionato di Serie A è pronto a tornare. Si parte sabato alle 15 con Crotone-Atalanta e la giornata si concluderà lunedì sera con la sfida tra Verona e Benevento. Tra turnover, infortuni e contagi da Covid-19 schierare la giusta formazione è di fondamentale importanza. Ecco tutti i consigli per non sbagliare le scelte e puntare alla vittoria anche nella 6a giornata.

5 CERTEZZE

Quali sono i giocatori da schierare senza pensarci due volte nella 6a giornata di Fantacalcio? Ecco cinque uomini che non vi faranno rimpiangere di avergli affidato le chiavi della vostra fantasquadra.

1- Luis Muriel: Dopo un grande inizio di campionato, il colombiano non è riuscito nemmeno ad andare a voto nelle ultime due gare. Questa volta dovrebbe partire dal primo minuto ed ha grande voglia di riscatto così come tutta l’Atalanta, reduce da due sconfitte. La difesa del Crotone non è certo impenetrabile e Luis ha fame di goal.

2Jordan Veretout : Il francese ha già collezionato 4 reti in questo inizio campionato che, seppur arrivate spesso su calcio di rigore, sono state sempre accompagnate da prestazioni convincenti e voti alti. Contro la sua ex squadra, la Fiorentina, il centrocampista della Roma ha voglia di confermarsi e siamo convinti che riuscirà a farlo.

3- Cristiano Ronaldo: I fantallenatori che hanno puntato su di lui non aspettavano altro: CR7 è finalmente guarito dal Covid-19 ed è pronto a tornare in campo contro lo Spezia. Il portoghese, seppur reduce da un lungo isolamento, si è naturalmente tenuto in forma: avrà voglia di spaccare il Mondo per riportare la Juve alla vittoria e recuperare il terreno perduto rispetto agli altri bomber.

4- Theo Hernandez: Il Milan capolista sfiderà l’Udinese e per Theo potrebbe essere la giusta occasione per tornare a macinare bonus. Il terzino rossonero ha riposato in Europa League ed è pronto ad arare la fascia sinistra come ha sempre fatto. Il duello diretto con il rientrante Stryger Larsen appare decisamente alla sua portata.

5- Victor Osimhen: La sfida tra Napoli e Sassuolo si preannuncia ricca di goal e di emozioni. La squadra di De Zerbi concede spesso spazi in difesa e l’attaccante nigeriano è pronto ad approfittarne. La sua velocità e la sua abilità nell’attaccare la profondità possono essere armi devastanti in questa giornata.

5 SCOMMESSE

Ecco a voi cinque giocatori che in questa giornata potrebbero sorprendervi positivamente. Il loro rendimento qualche volta può essere altalenante, ma stavolta non vi deluderanno.

1- Christian Eriksen: Vedere il suo nome tra le scommesse fa uno strano effetto ma in questo momento non può che essere così. Il danese non ha ancora dato certezze in maglia nerazzurra ma contro il Parma potrebbe essere la sua grande occasione per riscattarsi. In assenza di Lukaku saranno Eriksen e Lautaro a sostenere il peso dell’attacco dell’Inter. Diamogli fiducia.

2- Francesco Caputo: Altro giocatore che solitamente non può definirsi una scommessa. Tuttavia contro un Napoli che finora ha subito pochissimo ed è in grande fiducia schierarlo potrebbe essere un azzardo. Noi però ci sentiamo di dargli fiducia anche al San Paolo perchè Ciccio ci ha abituato a segnare anche contro le grandi.

3- Aaron Hickey: Il giovanissimo terzino del Bologna sta crescendo di partita in partita. Reduce da una grande prestazione contro la Lazio, può trovare nel Cagliari il giusto avversario per spingere come sa fare. Occhio perchè potrebbe arrivare il primo bonus del classe 2002 su cui Mihajlovic punta tantissimo.

4- Jakub Jankto: La Samp sta sorprendendo tutti e arriva al derby nel migliore dei modi. La squadra è in fiducia e Jankto sta tornando sugli ottimi livelli di Udine. Le sue incursioni potrebbero fare molto male alla difesa del Genoa e siamo sicuri che potrà portare a casa un bel voto, magari condito anche da un bonus.

5- Nikola Kalinic: L’attaccante croato non ha ancora trovato la via del goal con la nuova maglia. Complice anche una condizione fisica non ottimale, il suo impatto non è stato dei migliori. Contro il Benevento però avrà una chance da titolare e potrebbe essere l’occasione giusta per sbloccarsi, complici gli spazi che la difesa giallorossa concederà.

5 DA EVITARE

Infine ecco i giocatori da schierare solo se l’alternativa è quella di giocare in 10. Altrimenti evitate accuratamente di affidargli un posto da titolare perchè potrebbe rivelarsi una pessima idea.

1- Julian Chabot: Il centrale dello Spezia è reduce dal goal segnato nella scorsa giornata e questo potrebbe far venire a qualcuno la pazza idea di schierarlo anche contro la Juve. Niente di più sbagliato. Questa volta si troverà di fronte Cristiano Ronaldo e ciò dovrebbe bastare per convincerci a lasciarlo fuori.

2- Gervinho: L’ivoriano appare irriconoscibile in questo inizio di campionato. L’attaccante del Parma sta collezionando insufficienze e non è ancora riuscito a trovare la via del goal. La gara con l’Inter non sembra quella giusta per riscattarsi, complice anche una squadra che fatica ancora a trovare la quadra con il nuovo tecnico. Possiamo fare altre scelte.

3- Kevin Lasagna: Per il centravanti dell’Udinese vale un discorso simile a quello fatto per Gervinho. Ancora a secco, poco coinvolto nella manovra e poco lucido sotto porta. Il Milan, avversario di giornata, è in forma stratosferica e Kevin avrà pochissime occasioni per incidere. Schierabile solo in assenza di alternative.

4- Lucas Martinez Quarta: Il centrale argentino ha senza dubbio davanti un grande futuro. Tuttavia esordire da titolare in Serie A all’Olimpico contro la Roma non è semplice per nessuno. L’attacco giallorosso è in forma e Quarta potrebbe andare in difficoltà. Aspettiamo ancora qualche giornata per lanciarlo.

5- Pedro Obiang: Il centrocampista del Sassuolo potrebbe soffrire non poco nella sfida contro il Napoli. La gara si preannuncia su ritmi alti e con continui capovolgimenti di fronte che potrebbero penalizzare il non velocissimo Obiang. Il rischio malus è dietro l’angolo.

Parole di Valerio Malfatto

Valerio Malfatto, nato a Roma il 6 settembre 1995 e diplomato al Liceo Classico statale Luciano Manara. Laureato in Ingegneria Chimica all’Università La Sapienza di Roma e attualmente studente di Ingegneria dei Materiali presso l’Università degli Studi di Padova. Le sue più grandi passioni sono lo sport, in particolare il calcio, e l’ecologia.

Da non perdere