Befana: la calza in 1 casa su 3, -25% di spesa

epifania befana

Getty Images | Franco Origlia

Solo due italiani su tre faranno regali per l’Epifania, con un calo di spesa del 25% rispetto allo scorso anno. Nel 2021, infatti, la crisi economica causata da Covid-19 renderà più leggera la calza della Befana, che sarà appesa al camino di 1 sola casa su 3.

Secondo il Centro Studi di Confcooperative, il mercato dell’Epifania per il 2021 varrà complessivamente 1,8 miliardi, registrato quindi 450 milioni di euro di mancati acquisti rispetto alla stessa ricorrenza dell’anno precedente.

Si salvano le calze della Befana, ma fatte in casa

A farla da padrone saranno le calze per i più piccoli, piene di dolci, cioccolato ma anche carbone, prodotto in casa con zucchero italiano”, spiegano gli esperti del Centro Studi. Complici la ricerca del risparmio, ma anche la chiusura dei negozi che non ha permesso l’acquisto dei tradizionali dolci come cioccolata, caramelle e carbone dolce, ma anche nocciole e noci, e la maggiore disponibilità di tempo (per non parlare delle conoscenze acquisite durante il lock down), Confcooperative sottolinea anche che molti sceglieranno di fare in casa i dolci per la calza della Befana.

Cambiano le abitudini e i regali

Il cambio delle abitudini si riflette anche sugli acquisti per i regali: complice il tempo passato in casa, crescono le vendite dei giochi da tavolo (15%), abbonamenti alla pay tv (7%) e libri (5%). Queste tre categorie coprono circa il 27% del mercato dei regali, con il comunque in mano alla calza (38%) e ai giocattoli (35%). 

Le iniziative della Befana per le famiglie in crisi

La Befana “sarà l’ennesima ricorrenza che evidenzia le difficoltà di oltre 3,8 milioni di famiglie, per un totale di 10 milioni di persone che vivono in povertà, un esercito gonfiato dalla lock down economy“, spiega Confcooperative.

Anche per questo, mercati degli agricoltori e associazioni di volontariato hanno messo in atto numerose iniziative per favorire il commercio locale, aiutando anche le famiglie in difficoltà.

A Napoli, ad esempio, è stata istituita la “calza della Befana sospesa”: al mercato Campagna Amica di Fuorigrotta sarà infatti possibile acquistare dolci, agrumi e marmellate per riempire le calze da donare ai ragazzi dei quartieri più poveri della città. In Puglia la Befana solidale veste i panni dei cuochi contadini di Campagna Amica, che cucineranno negli agriturismi e nelle mense delle parrocchie di Lecce, Bari e alla mensa sociale a Fasano. 

Parole di Elena Pavin

Mi chiamo Elena Pavin, classe 1994, ho conseguito il diploma artistico solo prima di scoprire di non voler fare l’architetto né la designer. Così ho cambiato radicalmente i miei piani: all’Università di Milano-Bicocca ho studiato giapponese e mi sono laureata in Comunicazione interculturale, ho terminato i miei studi diplomandomi alla Scuola di Giornalismo. Amante dell’arte, incuriosita dalle tendenze, fanatica dell’enogastronomia (tanto da decidere di diventare sommelier). Nel 2020 ho iniziato a collaborare con Alanews e Deva Connection

Da non perdere