Ellen DeGeneres torna in tv dopo le accuse di razzismo

La presentatrice e comica statunitense è tornata in tv con la 18° edizione del suo show. All'inizio della prima puntata, ha parlato dello scandalo che ha travolto il programma in estate

Ellen DeGeneres

Foto Getty Images | Steve Granitz

Ellen DeGeneres torna in tv, pronta a voltare pagina dopo lo scandalo che ha travolto il suo programma l’estate scorsa. Qualche mese fa, alcuni ex collaboratori del “The Ellen DeGeneres Show” hanno evidenziato presunti episodi di razzismo dietro le quinte dello show e descritto un “ambiente di lavoro tossico“. Le accuse non erano rivolte direttamente alla conduttrice, ma ad alcuni produttori e, a seguito di un’indagine interna, partita immediatamente, sono stati licenziati Ed Glavin, Kevin Leman e Jonathan Norman.

In occasione dell’esordio stagionale del suo “The Ellen DeGeneres Show“, approdato alla 18° edizione, la conduttrice ha voluto chiedere scusa al pubblico. Ha iniziato ironizzando: “Benvenuti alla diciottesima edizione dello show. Se mi state guardando perché mi amate grazie, se mi state guardando perché non mi amate, benvenuti. Come è stata la vostra estate? La mia è stata eccezionale. Semplicemente fantastica“.

DeGeneres: “Prese tutte le misure necessarie”

Ellen DeGeneres si è quindi soffermata a parlare di quanto accaduto nei mesi scorsi: “Ho appreso che qui sono accadute delle cose che non avrebbero mai dovuto accadere. Essere conosciuta come ‘Be kind lady’ ti mette in una posizione difficile. La verità è che in effetti io sono la persona che vedete in tv. Ma sono anche tante altre cose”, le sue parole.

E ancora: “A volte sono triste, arrabbiata, ansiosa, frustrata, impaziente e sto lavorando su tutto questo. Se ho deluso o ferito qualcuno, mi dispiace tanto. Se è stato così, ho deluso e fatto male anche a me stessa perché ho sempre cercato di crescere come persona, ho sempre considerato tutto ciò che mi succede come un’opportunità per imparare“, ha aggiunto. 

Senza mai menzionare i tre produttori licenziati, Ellen DeGeneres ha chiarito che sono stati attuati tutti i cambiamenti necessari per voltare pagina: “Nelle ultime settimane abbiamo parlato tanto dello show, del nostro luogo di lavoro e di cosa vogliamo per il futuro. Abbiamo fatto i cambiamenti necessari e oggi stiamo cominciando un nuovo capitolo“.
Infine, la conduttrice ha spiegato come le stia a cuore che coloro che collaborano alla realizzazione del programma siano felici di lavorare con lei e si è detta pronta a regalare al suo pubblico, la migliore edizione dello show possibile.

Lo show di Ellen DeGeneres sotto inchiesta

Sulla base di quanto ha riportato la rivista Variety, un’indagine interna della WarnerMedia – attivata dopo le segnalazioni dei presunti casi di razzismo – avrebbe fatto emergere intimidazioni e discriminazioni, che avrebbero contribuito a rendere l’ambiente di lavoro “tossico” per buona parte dello staff.

Durante il lockdown, alcuni collaboratori avevano accusato la produzione dello show di Ellen DeGeneres di averli lasciati senza alcun sostegno economico. A metà luglio, un articolo pubblicato su Buzzfeed aveva portato alla luce presunti episodi di razzismo e abusi, che sarebbero avvenuti nel backstage dello show.

I produttori, in quell’occasione, avevano replicato: “Ci si spezza il cuore e siamo dispiaciuti di scoprire l’esperienza negativa di anche una sola persona che fa parte della famiglia della nostra produzione. La responsabilità quotidiana dello show è completamente nostra. Affrontiamo tutto davvero seriamente e ci rendiamo conto che dobbiamo fare meglio, ci impegniamo a migliorare, e faremo meglio“.

Parole di Alanews

Da non perdere