Bollettino Covid dell’8 gennaio: 17.533 nuovi casi e 620 decessi

Il bollettino di oggi 8 gennaio parla di 17.533 nuovi casi nell’ultime 24 ore su 140.267 tamponi effettuati. Ieri erano stati 18.020 su 121.275: cala il tasso di positività, che da 12,5% passa a 14,8%, in compenso aumentano i decessi. Oggi le vittime del Covid sono state 620, mentre ieri 414 e l’altro ieri 548.

Tra i decessi registrati oggi, c’è anche quello di un dottore: Giovanni Canavero di Vercelli. 66 anni, medico di Medicina generale e specialista in malattie infettive, si era speso in qualità di medico di famiglia anche durante la pandemia. Ad oggi sono in totale 283 i medici morti a causa del Covid.

Bollettino 8/01: Veneto ancora la Regione “peggiore”

Per quanto riguarda la situazione delle terapie intensive, la situazione rimane stabile calcolando uscite e nuovi ingressi. Nelle rianimazioni si trovano 2.587 pazienti (+187 oggi) e i ricoverati per Covid nei reparti ordinari sono in totale 23.313 (+22 nelle ultime 24 h). Il numero dei vaccinati sale a 413.121.

Il numero totale di casi da inizio a pandemia oggi tocca quota 2.237.890 e le vittime del Coronavirus sono 77.911 in totale. I guariti in totale sono 1.589.590, 17.575 nella giornata di oggi.

Attualmente, dal bollettino risultano positive in tutta Italia 570.389 persone, dato che notifica un lieve calo: sono 666 meno di ieri.

La regione che registra più casi nelle ultime 24 ore è ancora una volta il Veneto: 3.388. Seguono Emilia-Romagna 2.026, Lombardia 1.963, Sicilia 1.842, Lazio 1.613, Puglia 1.349.

In arrivo un nuovo Dpcm

Per contenere il diffondersi della pandemia, a coadiuvare la campagna vaccinale sarà emesso un nuovo Dpcm in data 16 gennaio.

Da lunedì, infatti, l’Italia tornerà a essere divisa in zone in base alla gravità della situazione. Questo week end tutto il paese sarà arancione, ma dall’11 potrebbero rimanere di questo colore solo Lombardia,VenetoEmilia-RomagnaCalabria e Sicilia, mentre le altre gialle. Per ora non sono previste zone rosse.