Usa 2020, la rivista Nature si schiera contro Trump a favore di Biden

La rivista scientifica più prestigiosa al mondo si schiera duramente contro il presidente Trump, accusandolo di minare la scienza

Donald Trump

Foto Getty Images | Drew Angerer

In un duro editoriale, la rivista scientifica Nature, tra le più autorevoli al mondo, si schiera duramente contro il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, accusandolo di minare la scienza e le sue istituzioni.

La denuncia di “Nature”

Non possiamo restare a guardare e lasciare che la scienza venga minata. La fiducia di Joe Biden nella verità, nelle prove, nella scienza e nella democrazia lo rendono l’unica scelta nelle elezioni statunitensi“. Sono queste le parole d’apertura dell’editoriale di Nature che oggi sta facendo il giro del mondo.

Una lettera aperta ai cittadini statunitensi e al mondo intero per denunciare le politiche del presidente Trump, soprattutto in merito alla questione ambientale, ed esprimere pieno supporto al candidato democratico, Joe Biden.

Dalla parte di Joe Biden

La prestigiosa rivista scientifica, in vista delle prossime elezioni statunitensi, ha infatti deciso di schierarsi apertamente dalla parte di Joe Biden, attaccando il presidente in carica Donald Trump. “A Joe Biden deve essere data l’opportunità di guarire una nazione divisa e iniziare l’urgente compito di ricostruire la reputazione degli Stati Uniti nel mondo“, precisa la rivista Nature.

La questione ambientale

Nessun altro presidente nella storia recente ha cercato così pesantemente di politicizzare le agenzie governative e di purgarle delle competenze scientifiche“, si legge nell’editoriale. E ancora: “Le azioni dell’amministrazione Trump stanno accelerando il cambiamento climatico, radendo al suolo la natura, contaminando l’aria e uccidendo la fauna selvatica, così come gli esseri umani“.

L’importanza dell’accordo di Parigi

Al presidente Trump e alla sua amministrazione la rivista rimprovera in particolare l’annuncio di recesso degli Stati Uniti dall’accordo di Parigi sul clima, determinando l’allontanamento dalle organizzazioni scientifiche e ambientali internazionali, come l’Organizzazione Mondiale della Sanità. Un gesto che Nature non esita a definire “impensabile nel bel mezzo di una pandemia“.

Trump e la gestione della pandemia

Il disprezzo dell’amministrazione Trump per le regole, il governo, la scienza, le istituzioni della democrazia e, in definitiva, i fatti e la verità, sono stati pienamente mostrati nella sua risposta disastrosa alla pandemia COVID-19“, si legge nell’editoriale della rivista, che accusa inoltre il presidente di aver mentito “sui pericoli posti dal virus“.

Parole di Alanews

Da non perdere