Turchia: esplosione a Istanbul, trovate altre bombe in città

I morti sono due, quattro i feriti. Si teme per un aumento della violenza. Sarebbero circa 3mila i fiancheggiatori dell’Isis in Turchia.

Turchia: esplosione a Istanbul, trovate altre bombe in città

Un’esplosione ha causato la morte di due persone a Istanbul, in Turchia, e il ferimento di altre quattro. In altre zone della città sono state scoperte tre bombe, una è scoppiata senza causare vittime né feriti, mentre le altre due sono state neutralizzate dall’intervento della polizia.

La prima esplosione è avvenuta durante le operazioni di manutenzione di un impianto elettrico delle rete e ancora non si conoscono le cause, le indagini sono in corso. Una bomba è esplosa vicino a un altro centro di distribuzione della corrente elettrica nel distretto di Fatih. Una delle bombe che sono state fatte brillare dalla polizia era sotto alla statua di Mustafa Kemal Ataturk, il fondatore della moderna Turchia, a Maltepe. Un’altra granata è stata trovata alla fermata di un autobus a Sultangazi.

A preoccupare l’intelligence turca sarebbero i circa 3mila fiancheggiatori dell’Isis in Turchia. Secondo fonti interne, sarebbero almeno 700 i turchi che combattono in Siria e Iraq tra i jihadisti di al-Baghdadi.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Da non perdere