Texas, dopo la strage il sindaco di Uvalde annuncia: “La scuola sarà demolita”

Dopo la strage accaduta in una scuola del Texas, a Uvalde, il sindaco ha dichiarato che l’edificio sarà demolito per sempre. Ecco le news arrivate nelle ultime ore dagli USA.

Vittime strage di Uvalde
Vittime strage di Uvalde – Nanopress.it

A fine maggio scorso una tragedia ha colpito la cittadina di Uvalde, in Texas, quando un uomo ha sparato nella scuola elementare del luogo, uccidendo 19 bambini e 2 insegnanti.

Ora, il sindaco di Uvalde ha annunciato durante un teso consiglio cittadino che l’edificio verrà demolito, perché non più consono a ospitare i suoi studenti, dopo un episodio così grave che fatica ad uscire dalla mente dei cittadini. Ecco le sue parole e quali sono i risvolti della situazione.

Il sindaco di Uvalde annuncia la demolizione della scuola elementare

Lo scorso 24 maggio 2022 una strage gravissima ha colpito la scuola elementare di Uvalde in Texas, la Robb Elementary School, dove un uomo armato ha ucciso bambini e insegnanti.

Una tragedia che ha colpito la cittadina duramente, dopo la morte di ben 19 bambini e due insegnanti, più altri diciassette feriti gravi. Una cosa che non si dimentica facilmente e, infatti, i cittadini chiedono risposte al sindaco, Don McLaughlin.

Il primo cittadino, nell’ultimo consiglio cittadino, ha dato un annuncio importante in merito alla strage: la scuola elementare verrà demolita, perché risulta oggi come oggi non adatta a ospitare i suoi studenti. Il sindaco ha, infatti, detto: “Non si può chiedere ad un bambino o ad un insegnante di tornare in quella scuola”.

Memoriale a Uvalde
Memoriale a Uvalde – Nanopress.it

Questo annuncio, però, continua a rinforzare la forte polemica che si è scatenata dopo il tragico evento. Infatti, sono volate numerose critiche sulla prontezza di reazione delle forze dell’ordine in quel momento, arrivate per molti troppo tardi.

Il capo della polizia, Steve McCraw ha detto la sua sull’accaduto definendolo un grande fallimento, parlando davanti alla Commissione speciale del Senato. L’uomo ha affermato che le forze di polizia presenti avevano tutte le capacità di fermare l’assassino in pochi minuti, ma secondo lui hanno preferito mettere la vita degli agenti prima di quella dei bambini.

La strage a Uvalde, in Texas: cosa è successo

Il 24 maggio 2022, in una semplice giornata nella cittadina di Uvalde in Texas, un ragazzo di 18 anni si è introdotto nella Robb Elementary School, sparando e mettendo in atto una vera e propria strage.

Il ragazzo, chiamato Salvador Ramos, ha ucciso 19 bambini innocenti e due insegnanti, ferendo anche tante altre persone. Il killer è poi stato ucciso dalla polizia di frontiera, dopo però più di un’ora che si trovava nell’edificio.