Street Art: sette murales italiani in lizza tra i più belli del mondo

Pubblicata online la lista dei 100 murales più belli del mondo, raccolti per eleggere il migliore su un’app online. Tra questi c’è anche l’Italia, con sette murales che si sono fatti notare.

Due dei murales in classifica
Due dei murales in classifica – Nanopress.it

Tra le bellezze del nostro Paese, oltre ai tantissimi monumenti e alle opere d’arte, c’è anche la street art, che negli ultimi anni ha fatto molto parlare di sé.

Infatti, sette opere realizzate da alcuni artisti sono state selezionate per la classifica delle 100 più belle del mondo. Ecco quali sono e dove si trovano.

Street art in Italia, le opere più belle

Come abbiamo detto, stiamo parlando della classifica realizzata da Street Art Cities, una community attenta a tutte le opere di street art nel mondo, stilando ogni anno una classifica.

Tramite l’app da scaricare o dal sito, gli utenti possono votare la migliore opera di street art tra quelle 100 selezionate: tra queste quest’anno ce ne sono ben sette, in diversi luoghi d’Italia.

 

Tra tutte queste imprese artistiche meravigliose, in Italia ne sono state notate alcune davvero belle, in diverse parti del Paese.

Tra le città in lizza ci sono Adria, in provincia di Rovigo, Cefalù in Sicilia, Mantova, Palermo, San Pietro Magisano in provincia di Catanzaro, Taranto e Uras in Sardegna.

Vediamo nello specifico di quali murales stiamo parlando e da chi sono stati realizzati.

I murales più belli d’Italia: ecco quali sono

Dopo una selezione durata anno intero, nella classifica della community Street Art Cities sono stati inseriti dei bellissimi murales italiani, dalla Sardegna al Veneto.

Partiamo da quello che si trova a Mantova, il cigno Psiche realizzato da Vesod Brero, passiamo poi all’omaggio ad Uras che è stato fatto da Mauro Patta, in cui al centro c’è una donna con l’abito tradizionale del luogo.

Ad Adria, invece, si trova il murales di Reflecting Again, realizzato da Vera Bugatti per riflettere sulla diversità e l’unicità di ognuno di noi.

Imponente e molto forte il murales di JDL, chiamato L’amore è più forte della morte, che si trova a Taranto e fa parte del progetto Trust.

A Palermo, invece, è stato selezionato La ragazza del futuro, ispirato alla canzone omonima del cantante Cesare Cremonini, un progetto rivolto a tutti i giovani italiani che possono superare le barriere con la musica.

Restiamo in Sicilia e andiamo a Cefalù, dove si trova un paesaggio sottomarino fantastico, realizzato sulla facciata di un piccolo palazzo: forme e colori che ricordano il mare, linfa vitale del territorio.

Concludiamo con l’opera di Claudio Chiaravalloti in Calabria, che si chiama Luce a San Pietro, una bellissima bambina che guarda alla luce, la propria luce quella che tutti dovremmo trovare.

Per votare i murales di tutto il mondo, la community ha messo come data di fine il 31 gennaio, dopo di che verrà eletta l’opera di street arti migliore nel mondo del 2022. Quale vincerà? Le nostre bellezze italiane riusciranno ad arrivare sul podio?