Stati Uniti e Arabia Saudita, un’accordo da 300 missili Patriot

Il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti autorizza la vendita all’Arabia Saudita del sistema missilistico difensivo Patriot.

Sistema missilistico Patriot
Sistema missilistico Patriot – Nanopress.it

Secondo le informazioni pubblicate dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti, Washington ha deciso di accettare la possibilitá di vendere all’Arabia Saudita il sistema missilistico di difesa Patriot. Un’accordo da quasi tre miliadi di dollari.

Il viaggio di Joe Biden in Arabia Saudita una visita proficua

L’accordo sull’aquisto del sistema difensivo Patriot, si produce due settimane dopo l’incontro tra il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, con il re Salman bin Abdulaziz al Said e il principe ereditario Mohammed bin Salman nella capitale saudita Riyadh. Una visita considerata un consolidamento delle relazioni tra le due nazioni. L’accordo arriva in un momento cruciale, in cui gli Stati Uniti cercano di creare un’alleanza difensiva in grado di fermare la minaccia iraniana.

Nel febbraio 2021, il presidente degli Stati Uniti  ha annunciato la cessazione del sostegno alle operazioni offensive dell’Arabia Saudita nello Yemen, e lo stop alla vendita di armi a Riyadh. Tuttavia, fino al passato mese di luglio, il governo di Washington ha continuato a valutare la possibilità di revocare il divieto. Una decisione connessa alla guerra per il potere in Yemen contro l’Iran, da parte dell’Arabia Saudita.

Il presidente Joe Biden e il principe saudita Mohammed bin Salman
Il presidente Joe Biden e il principe saudita Mohammed bin Salman – Nanopress.it

Con Patriot, il regno Saudita incrementa le sue forze di difesa

Il Patriot è un sistema missilistico di difesa aerea di fabbricazione americana. Il fornitore è Raytheon, una società americana di difesa aerospaziale e pure specializzata in sicurezza informatica.

Il Pentagono sostiene che questa vendita favorisce la propria sicurezza nazionale, rafforzando quella di un Paese partner come l’Arabia Saudita. Infatti, il paese, che si affaccia sul golfo Persico, è considerato una forza politica ed economica all’interno della regione.

Il Dipartimento di Stato americano ha dichiarato che l’Arabia Saudita acquisterà 300 sistemi missilistici Patriot, in grado di intercettare missili balistici da crociera e a lungo raggio, e anche aerei da combattimento. Il valore totale del sistema di difesa, delle attrezzature e dei costi necessari all’addestramento dei militari, ammonta a circa tre miliardi di dollari.

Giá in passato, l’Arabia Saudita ha dovuto affrontare le minacce missilistiche del movimento Houthi nello Yemen. Il dipartimento di stato afferma che i missili Patriot proteggeranno le aree civili saudite e le infrastrutture critiche dagli attacchi di droni e missili balistici. Aggiunge, che i settantamila cittadini americani che abitano nel Regno Saudita vedono il loro benessere minacciato allo stesso modo che i sauditi.

Questo accordo segna l’inizio di una nuova era nelle relazioni tra Riyadh e Washington. Joe Biden premette di rafforzare i rapporti, soprattutto alla luce delle minacce iraniane.