Milan a valanga sul Bologna. Atalanta fermata dal Verona

Tutto facile per il Milan che travolge il Bologna per 5-1. I rossoneri scavalcano il Napoli e si avvicinano al quinto posto. Pareggia l'Atalanta a Verona (1-1) e aggancia l'Inter al secondo posto.

Milan-Parma

Foto Getty images | di Claudio Villa

Il Milan non sbaglia e travolge il Bologna a San Siro. Finisce 5-1 in favore dei rossoneri grazie ai goal di Saelemaekers (primo goal in Serie A), Calhanoglu, Bennacer, Rebic e Calabria. La squadra di Pioli scavalca il Napoli e si porta ad un punto dal quinto posto occupato dalla Roma. L’Atalanta non va oltre l’1-1 a Verona. La sfida tra l’allievo, Juric, e il maestro, Gasperini, finisce dunque in parità grazie ai goal di Zapata e Pessina. La squadra bergamasca aggancia il secondo posto occupato dall’Inter, impegnata domani sera contro la Roma. Nell’altra sfida di giornata Cagliari e Sassuolo pareggiano per 1-1.

Tutto facile per il Milan col Bologna

A San Siro il Milan inizia la partita nel migliore dei modi controllando il pallino del gioco fin dai minuti iniziali. Il dominio rossonero si concretizza al 10′ minuto: palla messa al centro dal solito Theo Hernandez, velo di Ibrahimovic e Saelemaekers batte Skorupski con un preciso destro che porta il Milan in vantaggio. Lo spartito della gara non cambia e al minuto 24 Calhanoglu trova il goal del 2-0 sfruttando un disimpegno sbagliato da Skorupski. Nel finale di primo tempo il Bologna ha un sussulto e trova il goal del 2-1 grazie allo splendido sinistro di Tomiyasu che si infila all’incrocio dei pali lasciando immobile Donnarumma. Ad inizio ripresa il Milan ristabilisce le distanze con Bennacer che si presenta solo davanti al portiere e lo batte con un preciso sinistro. Non passano nemmeno dieci minuti che i rossoneri calano il poker: Rebic si gira in area di rigore e lascia partire una conclusione potentissima che non lascia scampo a Skorupski. Nel finale arriva anche il goal del subentrato Calabria che fissa il risultato sul 5-1 finale.

Il Verona frena la corsa dell’Atalanta. Pari tra Cagliari e Sassuolo.

A Verona la squadra di Juric ferma l’Atalanta sul punteggio di 1-1. Nel primo tempo è la squadra di Gasperini a passare in vantaggio grazie a Zapata che sfrutta una brutta palla persa da Gunter e si presenta davanti a Silvestri battendolo con freddezza. La partita è godibile e ricca di occasioni, da una parte e dall’altra, così come era lecito attendersi in una gara tra due squadre che fanno del bel gioco il proprio biglietto da visita. Nella ripresa il Verona trova il pareggio grazie a Pessina che sfrutta una corta ribattuta di Gollini e fissa il punteggio sull’1-1 finale.

Alla Sardegna Arena di Cagliari finisce 1-1 tra Cagliari e Sassuolo. La squadra di De Zerbi, una delle più in forma del campionato, passa in vantaggio nel primo tempo grazie a Caputo. Nella ripresa però il Cagliari, nonostante l’inferiorità numerica per l’espulsione di Carboni, trova il pareggio con Joao Pedro che ritrova il goal dopo diverse giornate di digiuno.

Parole di Valerio Malfatto

Valerio Malfatto, nato a Roma il 6 settembre 1995 e diplomato al Liceo Classico statale Luciano Manara. Laureato in Ingegneria Chimica all’Università La Sapienza di Roma e attualmente studente di Ingegneria dei Materiali presso l’Università degli Studi di Padova. Le sue più grandi passioni sono lo sport, in particolare il calcio, e l’ecologia.

Da non perdere