L’Inter batte il Napoli e risponde all’Atalanta. Conte rimane secondo

L’Inter non sbaglia contro il Napoli e si riprende il secondo posto. La squadra di Conte batte per 2-0 i partenopei a San Siro grazie ai goal di D’Ambrosio e Lautaro Martinez. I nerazzurri tornano al secondo posto rispondendo all’Atalanta che li aveva momentaneamente scavalcati. La squadra di Gasperini, infatti, batte il Parma in rimonta per 2-1. Decidono i goal dello scatenato Kulusevski, che raggiunge la doppia cifra in campionato, di Malinovskyi e del Papu Gomez. La lotta per la seconda posizione si deciderà comunque all’ultima giornata con lo scontro diretto tra Atalanta e Inter in programma sabato 1 Agosto alle 20.45.

Conte batte Gattuso

A San Siro inizia meglio l’Inter che, dopo 10 minuti di pressione costante, riesce a sbloccare il risultato. Biraghi mette in mezzo un bel rasoterra sul quale arriva puntuale D’Ambrosio che batte Meret con un preciso rasoterra. Il Napoli reagisce bene e si rende pericoloso in diverse occasioni. Le migliori chance capitano sui piedi di Insigne, che per due volte calcia fuori di un soffio, di Politano e di Zielinski che impegnano Handandovic. Nella ripresa i ritmi si abbassano notevolmente e le squadre, anche a causa del caldo, faticano a creare occasioni. Al minuto 73 ci pensa il nuovo entrato Lautaro Martinez a chiudere la partita con un bel destro da fuori area che fissa il punteggio sul 2-0.

Rimonta Atalanta

Nel primo tempo l’Atalanta inizia su ritmi bassi e commettendo diversi errori. Il Parma ne approfitta e fa la partita rendendosi pericoloso con Gagliolo e, soprattutto, con un ispiratissimo Kulusevski. L’esterno svedese, promesso sposo della Juventus, scalda il sinistro colpendo un palo dal limite dell’area di rigore. Nel finale della prima frazione è lo stesso Kulusevski a portare in vantaggio il Parma sfruttando un rimpallo dopo l’imbucata di Gervinho. Nella ripresa la squadra di Gasperini reagisce e si rende pericolosa con Muriel e Zapata. Al minuto 70 l’Atalanta trova il goal del pareggio grazie al calcio di punizione del nuovo entrato Malinovskyi che passa in mezzo alla barriera e non lascia scampo a Sepe. Nel finale l’Atalanta continua a spingere e trova il goal del definitivo 2-1. A segnare è il Papu Gomez che semina Kurtic con un tunnel e fulmina Sepe con un gran tiro dal limite dell’area. Il Parma prova ad evitare la sconfitta ma le speranze gialloblu si infrangono su Hateboer che respinge sulla linea di porta la conclusione ravvicinata di Dermaku.