Pioggia di multe per chi pedala, fino a 646€ da pagare se circoli così in bici

Ecco cosa rischiate se vi fate trovare in bici così, le multe sono salatissime e possono arrivare addirittura a 646 euro. Nessuno lo sapeva.

multa ciclista
multa ciclista- NanoPress.it

Non è chiaro a tutti, ma anche i ciclisti devono osservare il Codice della Strada per evitare di correre rischi e di farli correre agli altri. In quest’articolo vi sveleremo quali sono le norme più severe e spesso sconosciute ai più.

Non vi resta che continuare a leggere il nostro articolo per scoprire in quale modo non dovreste mai farvi trovare in bicicletta per evitare di pagare addirittura 646 euro. Purtroppo la legge non ammette ignoranza su nessuna norma, incluse quelle della strada.

Cosa non è permesso a chi va in bici

Non tutti lo sanno, ma possedere una bici non indica che possiate pedalare in qualsiasi posto vi troviate. Esistono delle vere e proprie norme, sancite nel codice della strada, che obbligano i possessori di bici che vogliano circolare a rispettarle.

In particolare, il codice 182 prevede che tutti i ciclisti che si trovino sulla strada che stanno percorrendo proseguano seguendo un’unica fila. Al massimo, potrebbero procedere in coppia, ma soltanto se le condizioni della strada lo consentono.

Bicicletta
Bicicletta – Nanopress.it

Un’altra regola di cui spesso non si parla è quella che vieta alle biciclette di trainare altri veicoli. E poi ancora, le biciclette devono trovarsi soltanto nella corsia pensata per loro, la cosiddetta pista ciclabile: è naturale che, nel caso in cui non sia presente, i ciclisti possano viaggiare in strada.

Un’altra cosa che spesso i ciclisti ignorano è il divieto di utilizzare il cellulare mentre pedalano. Questo perché lo stesso articolo 182, al comma 2, stabilisce che i ciclisti dovrebbero avere sempre le braccia e le mani libere. Ciò è essenziale, in quanto ogni ciclista dovrebbe avere sempre gli arti a disposizione per mettere in pratica manovre improvvise, nel caso in cui la circolazione lo richieda.

C’è una norma ancor più severa e a infrangerla si rischia di pagare tra i 160 e i 646 euro.

In quale caso si rischiano le multe più salate

Esiste un’altra norma spesso sconosciuta ai più per la quale i ciclisti rischiano delle multe davvero salatissime. Si tratta dell’articolo 173 del Codice della strada.

La norma in questione vieta a tutti i ciclisti di utilizzare anche la radio e le cuffie sonore, ad esempio gli auricolari, mentre stanno pedalando su strada. Non tutti lo sapevano, ma chiunque infranga tale divieto rischia di dover pagare una multa che va dai 160 euro ai 646 euro.

Multe ai ciclisti
Multe ai ciclisti – Nanopress.it

Il divieto serve per evitare ai ciclisti di correre rischi alla guida del loro mezzo quando si trovano in uno stato di isolamento, che impedisce loro di sentire i clacson di emergenza, le ambulanze, le frenate improvvise, ecc.

Questa norma non solo è stata pensata per tutelare i ciclisti, ma anche gli altri conduttori che potrebbero essere messi a rischio dal comportamento sbagliato dei soggetti in bicicletta.

E voi conoscevate queste norme, specialmente l’ultima, che è davvero severissima e che causa una sanzione pecuniaria davvero elevata? Fatecelo sapere!