Nina Zilli positiva al Covid: "Forse l'ho preso al ristorante"

Nina Zilli è positiva al Covid-19 dopo un test sierologico e due tamponi risultati negativi. Polemiche degli utenti sui social per il messaggio della cantante

Nina Zilli positiva al Covid: “Forse l’ho preso al ristorante”

Foto Getty Images | Roberto Finizio

Forse l’ho preso a una cena. Evitate i luoghi affollati”. Con queste parole la cantante Nina Zilli ha annunciato, attraverso i propri canali social, di essere risultata positiva al Covid-19, dopo un test sierologico e diversi tamponi negativi.

La cantante ha consigliato di evitare i luoghi chiusi e ridurre la vita sociale

Sul suo profilo Instagram l’artista ha spiegato che potrebbe essersi contagiata durante una cena al ristorante. “Molto probabilmente l’ho preso a una cena. Tutto il ristorante era senza mascherina, perché quando si mangia…”, ha raccontato, consigliando di evitare luoghi chiusi e affollati e ridurre la vita sociale. “Io mi sono quarantenata, ma vi consiglio di dismettere la vita sociale questa e la prossima settimana. Ho fatto di tutto per non prenderlo, ve lo giuro. Eppure va oltre il nostro controllo”.

Nina Zilli ha poi posto l’accento sull’effettiva validità di tamponi e test sierologici: “Negli ultimi 5 giorni due tamponi negativi, un sierologico negativo e dopo un’ora mi è venuta la febbre. Credo che questi esametti siano un po’ ballerini. Ma come facciamo a essere sicuri se anche chi come me si tamponava ogni 5 secondi risultava sempre negativo?”.

E ha continuato: “Ho sempre pagato di tasca mia questi esami, raddoppiandoli pure quando andavo ospite in tv. Lo facevo chiaramente per proteggere la mia famiglia prima di me. Sappiate che non funzionano”.

Twitter tra polemiche e chi prende le difese della cantante

La cantautrice piacentina, da anni residente a Milano, a seguito delle sue dichiarazioni è finita nel mirino degli utenti di Twitter. “Evitate i luoghi affollati. Ecco, ai tuoi concerti non c’è pericolo”, ha ironizzato qualcuno.

Altri, invece, hanno preso le difese dei ristoratori: “Però Nina Zilli, per favore evitiamo allarmismi. Non puntiamo il dito a prescindere contro i ristoranti. Evitiamo i luoghi affollati sono pienamente d’accordo, ma ripeto, non creiamo allarmismi”. E ancora: “Fossi un ristoratore, farei immediatamente una bella class action e una causa per danni“, ha scritto un altro utente.

Altri, invece, hanno deciso di schierarsi a sostegno della cantante: “Leggo la cattiveria spietata e ignorante di molti sulla news (rilanciata in maniera più o meno corretta da molti siti) dell’annuncio di Nina Zilli di essere positiva al Covid. Lei è forte e intelligente e non si farà scoraggiare. Ma questi leoni da tastiera andrebbero puniti. Ora“.

Parole di Alanews

Da non perdere