Minneapolis, 23enne uccide i suoi tre figli e poi si toglie la vita

Molly Cheng, 23 enne di Minneapolis, ha ucciso i suoi tre bambini per poi togliersi la vita. Il motivo è riconducibile al suicidio avvenuto poco prima da parte del marito Yee Lee. Una vera e propria tragedia familiare. 

Molly Cheng e suo marito Yee Lee
Molly Cheng e suo marito Yee Lee – Nanopress.it

Vicenda che fa rabbrividire, quella avvenuta a Minneapolis. A quanto pare una ragazza di 23 anni, Molly Cheng ha ucciso i suoi tre bambini per poi togliersi la vita. Probabilmente la donna non ha retto al dolore causato dal suicidio del marito Yee Lee.

Cosa è accaduto alla famiglia Lee?

La tragedia familiare è avvenuta a Minneapolis, nel Minnesota. Molly Cheng, rientra in casa con i suoi tre figli di 3,4 e 5 anni e si trova dinanzi ad una scena dell’orrore; il cadavere del marito Yee Lee.

Immediatamente dunque la donna chiama i soccorsi e dalle registrazioni si avverte chiaramente il suo stato di profondo shock. 

Le forze dell’ordine dunque chiedono a qualche familiare di prendersi cura della donna e dei bambini, soprattutto durante questo primo periodo. Il pomeriggio stesso però i familiari di Molly Cheng avvertono nuovamente le forze dell’ordine, questa volta a causa della scomparsa della 23enne e dei tre bambini. 

Estella, Quadrillon e Phoenix
Estella, Quadrillon e Phoenix – Nanopress.it

Immediatamente iniziano le ricerche da parte della polizia, proprio in vista di un possibile gesto estremo della donna, la quale era totalmente sconvolta dal suicidio del marito. 

Purtroppo in serata la terribile scoperta. La polizia attraverso il rintracciamento del cellulare della ragazza, ha ritrovato l’auto abbandonata di Molly e le scarpe dei bambini.

Solo di seguito sono stati riscontrati i cadaveri, precisamente al Vdnais- Sucker Lake Park, a Vadnais Heights. I bambini sono stati brutalmente affogati dalla madre nelle acque del lago, la quale si è poi tolta la vita.

Una vera e propria tragedia familiare

I due coniugi, Yee Lee e Molly Cheng erano originari di un villaggio tailandese, emigrati poi insieme negli Stati Uniti. Entrambi gestivano un salone di bellezza a Brooklyn Park. Erano dunque una normale famiglia, con una normale e tranquilla vita. Purtroppo però è stato tutto rovinato.

Questa tragedia familiare fa sorgere non pochi dubbi, in quanto in realtà non è ancora chiaro se fosse tutto programmato da entrambi i coniugi o se la donna non fosse stata in grado di reggere al profondo dolore causato dalla morte del marito.

Il nostro pensiero va ai tre poveri bambini, Estella, Quadrillion e Phoenix, i quali non hanno potuto scegliere. Gli sono stati strappati via i genitori e poi la loro vita, nel giro di qualche ora.