Marò, l'India lascia Latorre in Italia fino al termine dell'arbitrato

Rientro in Italia dei marò Salvatore Girone e Massimiliano Latorre

La Corte Suprema di New Delhi in India ha deciso che il fuciliere Massimiliano Latorre potrà restare in Italia fino al termine dell’arbitrato internazionale in corso all’Aja. Latorre venne colpito da un ictus nel 2014 e fin da allora la stessa Corte indiana aveva emesso diversi permessi per consentire al marò di rimanere in Italia e ricevere le cure mediche. L’ultimo permesso sarebbe scaduto il 30 settembre.

Nell’udienza riguardante la libertà provvisoria la Corte Suprema di Nuova Delhi ha dunque deciso per Latorre le stesse condizioni già disposte per l’altro marò Salvatore Girone. Ora si attende la sentenza della Corte permanente di arbitrato dell’Aja, che dovrà decidere chi fra Italia e India ha la giurisdizione sull’incidente che ha coinvolto l’Enrica Lexie e il peschereccio indiano Saint Antony nel 2012.

LEGGI QUI TUTTO SUL CASO MARÒ, UN BRACCIO DI FERRO DURATO 4 ANNI

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Da non perdere