La questione irrisolta dei migranti fra Macron e Meloni

Non si appianano le tensioni fra Italia e Francia sulla questione dei migranti e al centro dello scontro resta il pensiero di quest’ultima.

Meloni e Macron
Meloni e Macron – Nanopress.it

Il Paese sostiene che l’Italia abbia l’obbligo di fare sbarcare le navi umanitarie con i migranti.

Rapporti tesi sui migranti

Sono ancora tesi i rapporti fra Roma e Parigi e per ora sembra impossibile trovare un punto di incontro sulla questione dei migranti e sul tema dei soccorsi in mare.

A ricordare quanto sia complicata la relazione fra i due Paesi è l’Eliseo, rapporto incrinato soprattutto dall’ultimo episodio in cui la Ocean Viking fatta approdare dalla Francia dopo il rifiuto del nostro Paese.

Al centro delle tensioni restano le idee della Francia sull’obbligo che avrebbe l’Italia di far sbarcare le navi umanitarie con i migranti. Alcune fonti dell’Eliseo hanno dichiarato:

“le tensioni con l’italia non sono risolte e non abbiamo visto modifiche da parte delle autorità italiane sull’applicazione del diritto di bandiera”.

Le parole sono arrivate violente alla vigilia del summit di Alicante, dove il presidente Meloni sperava di poter avere un incontro con il presidente francese, visto due giorni fa a Tirana.

Tuttavia a tale vertice che si terrà nella giornata di domani, non ci dovrebbe essere alcun incontro bilaterale formale fra i due leader, anche se di certo si incroceranno.

Il botta e risposta fra i Paesi

In programma potrebbe esserci una visita della Meloni a Parigi ma ancora non si ha una data certa e l’Eliseo ha sottolineato questo dettaglio come a voler criticare la premier.

Palazzo Chigi risponde che non sono stati presi impegni per una visita ufficiale a Parigi ma nemmeno è arrivato un invito dalle autorità francesi, che in questi casi non si attende da un annuncio stampa ma in altre modalità.

Un botta e risposta piccato da entrambe le parti dunque, ma tornando al tema dei migranti, Parigi sostiene che il lavoro andrà avanti insieme non solo all’Italia ma anche agli altri Paesi dell’Ue.

Migranti
Migranti – Nanopress.it

Un lavoro su cui peseranno i prossimi passi dell’Italia, la quale dal canto suo sta già organizzando il nuovo braccio di ferro con le navi umanitarie. Al momento, nelle acque del Mediterraneo ci sono tre di queste imbarcazioni: la Geo Barents di Medici Senza Frontiere, la Humanity 1 e la Louise Michel, tutte molto famose ormai per la cronaca che segue la situazione dei migranti sulle nostre coste.