La Corea del Nord lancia un missile balistico nel Mar del Giappone

Corea del Nord, lancio di missile balistico nel Mar del Giappone: Pyongyang utilizza tali attacchi come ritorsione contro le manovre militari attuate da Corea del Sud e Stati Uniti.

Corea del Nord lancia missile balistico nel Mare del Giappone
Corea del Nord lancia missile balistico nel Mare del Giappone – Nanopress.it

Pyongyang continua con le sue provocazioni. La Corea del Nord – nella giornata di giovedì – ha deciso di lanciare un missile balistico nel Mar del Giappone, come riferisce l’agenzia di stampa sudcoreana Yonhap.

Corea del Nord lancia missile nel Mar del Giappone

La Corea del Nord ha lanciato un missile nel Mar del Giappone. Continua l’atteggiamento provocatorio da parte di Pyongyang che utilizza queste azioni come strumenti per attuare una ritorsione contro le manovre militari che Corea del Sud e Stati Uniti hanno attuato in maniera congiunta.

I lanci rappresenterebbero, per la Corea del Nord, il modo giusto per rispondere alle manovre militari che Corea del Sud e Stati Uniti hanno realizzato congiuntamente, inasprendo, di conseguenza, le tensioni di stampo militare all’interno della penisola coreana.

La nuova sparatoria arriva quando il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite si è riunito a New York per discutere dell’attacco di martedì. Secondo Seoul e Tokyo, il missile nordcoreano ha percorso circa 4.600 km, probabilmente la distanza più lunga che Pyongyang abbia mai raggiunto nei suoi test.

Kim Jong Un
Kim Jong Un – NanoPress.it

La risposta di Stati Uniti e Corea del Sud

La Corea del Sud e gli Stati Uniti hanno risposto all’attacco della Corea del Nord, lanciando cinque missili balistici – uno dei quali si è schiantato dopo il lancio – contro obiettivi fittizi nel Mar del Giappone. Il giorno prima, le forze aeree dei due paesi avevano condotto esercitazioni di tiro di precisione nel Mar Giallo.

Seoul ha anche annunciato il ritorno – nella regione – della portaerei americana a propulsione nucleare USS Ronald Reagan, che – a settembre – ha svolto esercitazioni con la marina sudcoreana.

La Corea del Nord, che il mese scorso, ha adottato una nuova legge che rende “irreversibile” il suo status di potenza nucleare, ha intensificato la sua politica di tiro quest’anno: il paese, come ricorderete, ha lanciato un missile balistico intercontinentale (ICBM), per la prima volta, nel 2017.

La Corea del Nord non ha avvertito Tokyo della sua intenzione. I test missilistici possono servire a molti scopi, incluso il miglioramento delle capacità tecniche e l’invio di un messaggio politico, sia a livello nazionale che globale.

Servono anche a ricordare la mancanza di progressi nell’avvio di negoziati nucleari con il regime e come le capacità militari di Pyongyang si siano evolute nel corso del tempo.