In arrivo oggi 2,5 milioni di dosi di vaccino

Continua la campagna vaccinale nel nostro Paese. Ad oggi, giovedì 29 aprile, secondo il report disponibile sul sito del Governo, aggiornato alle 06:11, sono quasi 19 milioni le persone che hanno ricevuto la prima dose di vaccino anti Covid-19. Sono invece oltre 5 milioni i soggetti che hanno completato la somministrazione con entrambe le dosi di vaccino.

Il Commissario per l’emergenza Francesco Figliuolo ha fatto sapere, attraverso una nota, che “sono circa 2,5 milioni le dosi di vaccini che giungeranno entro la giornata all’hub nazionale della Difesa all’interno dell’aeroporto militare di Pratica di Mare”.

In arrivo oltre 2 milioni di vaccino AstraZeneca

Nella giornata di oggi, infatti, arriveranno tre lotti distinti di vaccini. Di questi, oltre di 2 milioni saranno di Vaxzevria, il vaccino di AstraZeneca, più di 270mila di Moderna e oltre 160mila di Jonhson&Johnson. I vaccini saranno poi ripartiti e distribuiti nelle diverse Regioni italiane.

Inoltre, è arrivata un’altra buona notizia: l’azienda tedesca BioNTech ha annunciato che il suo vaccino anti Coronavirus, a partire da giugno, sarà disponibile anche per la fascia d’età 12 – 15 anni. Ugur Sahin, amministratore delegato dell’azienda, ha detto a Der Spiegel di essere nella “fase finale” per quanto riguarda la preparazione della domanda da sottoporre all’Ema per l’approvazione del vaccino in questa fascia d’età.

Secondo quanto emerso, in Germania, se non dovesse succedere “qualcosa di atipico” i bambini sopra i 12 anni “potranno essere vaccinati al più tardi durante le ferie estive”. Questo, secondo il ministro della Salute tedesco Jens Spahn.

Moderna produrrà 3 miliardi di dosi nel 2022

L’approvvigionamento di vaccini, che arriverà nella giornata di oggi, insieme ai 2,2 milioni di Pfizer arrivati martedì 27 aprile, come spiegato nella nota, permetterà alle Regioni di consolidare il trend in crescita della campagna vaccinale.

Infine, per quanto riguarda la produzione dei vaccini anti Covid-19, Moderna ha annunciato che nel 2022 produrrà 3 miliardi di dosi del suo farmaco contro il virus. Inoltre, l’azienda farmaceutica americana ha rivisto le stime di produzione per l’anno corrente e, quindi, spera di essere in grado di fornire tra gli 800 milioni e 1 miliardo di dosi di vaccino anti Covid entro il 2021.