I 248 migranti della Geo Barents sbarcheranno a Salerno

Pochi giorni fa la nave Geo Barents ha soccorso 248 migranti nel Mar Mediterraneo. Il porto che è stato assegnato alla nave di Medici senza frontieri è quello di Salerno.

ONG Medici Senza Frontiere
ONG Medici Senza Frontiere – Nanopress.it

A bordo della Geo Barents ci sono anche bambini e donne e il governo fino ad oggi non aveva ancora acconsentito allo sbarco qui in Italia.

248 migranti soccorsi sbarcheranno a Salerno

Durante gli scorsi giorni sono stati soccorsi da una nave della ONG ‘Medici Senza Frontiera’ 248 migranti tra cui svariate donne con i loro bimbi. Il governo italiano ha deciso di farli sbarcare nel porto di Salerno anche se fino ad oggi il governo stesso non aveva acconsentito allo sbarco qui in Italia. La nave Geo Barents ha soccorso i migranti durante più operazioni di salvataggio, tre per la precisione, di cui la prima è avvenuta domenica 4 dicembre.

La nave fa parte di una di quelle a cui il governo, circa un mese fa, non aveva dato il consenso per far sbarcare in Italia i migranti che erano stati salvati dal mare. Quest’ultimi avrebbero dovuto attraccare con la loro imbarcazione al porto della Sicilia.

Operazione di evacuazione
Operazione di evacuazione – Nanopress.it

Circa un centinaio di migranti soccorsi nel Mar Mediterraneo avrebbero avuto accesso alla terra ferma con una politica conosciuta come ‘sbarchi selettivi‘. Con questa politica sarebbero dovute scendere dalla nave soltanto le donne, i bambini e tutti gli uomini con condizioni di salute precarie. Poi però a sbarcare sono state tutte le persone che si trovavano a bordo.

La ONG ha dichiarato che:

“Dopo due richieste di luogo sicuro inviate alle autorità italiane, è stato assegnato il porto di Salerno per lo sbarco dei 248 bambini, donne e uomini attualmente a bordo della Geo Barents.”

A bordo della nave, la ONG aggiunge, ci sono tantissime donne e bambini non accompagnati (uno ha addirittura soltanto 10 anni) che raccontano ai soccorritori di tutte le torture che hanno subito. Queste persone fuggono dai paesi in guerra, da situazioni di estrema povertà e per questo sono altamente vulnerabili.

Fulvia Conte, responsabile dei soccorsi di Medici Senza Frontiera, ha raccontato tutto ciò oggi pomeriggio dopo aver effettuato una richiesta di porto sicuro e poco prima che quest’ultimo gli venisse assegnato. Poi Medici Senza Frontiere da aggiornamenti:

“Impiegheremo oltre 24 ore per arrivare a Salerno con condizioni meteo avverse ma avere un luogo sicuro per lo sbarco è finalmente una buona notizia per tutte le persone sopravvissute dopo le esperienze traumatiche che hanno affrontato”

261 migranti soccorsi anche dalla Humanity 1

Nel frattempo la ONG sos Humanity, con la sua nave Humanity 1, nei giorni scorsi pare abbia soccorso anch’essa un elevato numero di migranti. Ad oggi quest’altra nave conta a bordo 261 migranti che aspettano soltanto che gli venga assegnato un porto in cui poter sbarcare.