Germania, adolescenti accoltellate mentre andavano a scuola: una è morta

Un vero e proprio agguato dove due ragazzine sono state aggredite, una delle due è morta. L’aggressore, che le ha colpite con un coltello, è stato anche fermato.

Auto della polizia tedesca
Auto della polizia tedesca – Nanopress.it

Non è ancora chiaro se vi sia una corrispondenza fra le due vittime e l’aggressore. La Polizia tedesca sta indagando.

Germania, aggressione a due ragazzine: una è morta

Quale sia il movente di un atto così violento è ancora tutto da scoprirsi. Sta di fatto che la Polizia tedesca, dopo aver arrestato l’aggressore, sta indagando per capire cosa l’abbia spinto ad aggredire, armato di coltello, le due ragazzine, alle ore 7.30 di questa mattina mentre si stavano recando a scuola, stando a quanto riferisce il quotidiano “Bild“.

Una delle giovanissime, la 14enne, è morta, mentre l’altra è ricoverata in ospedale ed è condizioni sono gravi. Le ragazze sono state aggredite mentre si stavano recando a scuola in un paese del land tedesco di Bade Wurttenberg.

Grazie all’immediato intervento di alcuni testimoni oculari, subito sono stati allertati i soccorsi e le Forze dell’ordine che, una volta arrivate sul posto, hanno immediatamente soccorso le due ragazzine e le hanno portate in ospedale.

La Polizia, invece, si è subito messa alla ricerca dell’uomo e, poco dopo, è stato arrestato. Non sono chiare ancora le motivazioni per le quali l’uomo abbia aggredito, e soprattutto se vi siano dei collegamenti, anche di conoscenza fra le adolescenti e l’aggressore. Ancora tutto da chiarirsi circa anche l’attacco violento.

L’aggressore, una volta compito il suo attacco, si è rifugiato in un edificio residenziale, forse un alloggio per rifugiati, ma non è ancora chiaro, per chi sta indagando, se lui viva effettivamente lì, o se sia stato soltanto un luogo di momentaneo appoggio per la sua fuga.

Una volta individuato dove fosse fuggito, la Polizia ha circondato l’edificio ed ha provveduto a fare irruzione del luogo segnalato ed ha arrestato tutti coloro che erano lì residenti, compreso l’uomo sospettato di aver accoltellato le ragazzine.

Persona con un coltello in mano
Persona con un coltello in mano – Nanopress.it

L’uomo le ha accoltellate, poi è fuggito

Le ragazzine, come dicevamo, al momento sono ricoverate in ospedale e, stando alle primissime notizie trapelate dal nosocomio, le loro condizioni sono gravi. Secondo, anche, alcuni media locali, l’aggressore è stato fermato insieme ad altre 2 persone.

L’aggressione è stata compiuta con un coltello, come riportano le ferite da taglio delle ragazze. Non è chiaro ancora se l’uomo conoscesse le due giovanissime e se, forse, le abbia aggredite per un motivo preciso.

Ciò che ha particolarmente scosso, anche l’intera comunità dove le due ragazzine abitavano, è che sono state aggredite ed accoltellate mentre andavano a scuola, apparentemente senza un motivo ben preciso. Subito dopo l’aggressione, l’uomo si è dato alla fuga e si è rifugiato in questo edificio, apparentemente luogo per i rifugiati.

Quando la Polizia ha fatto irruzione all’interno del caseggiato, ha arrestato 3 persone, fra cui anche l’aggressore. Al momento, le autorità hanno dichiarato che non ci sono pericoli ulteriori per la cittadinanza e che le indagini sono partite per dare anche un movente all’aggressione.