Formula 1, ecco il calendario per il mondiale 2020: il via il 5 luglio in Austria

La Formula 1 ha stilato il calendario 2020: si parte dall'Austria il 5 luglio per arrivare, il 6 settembre, a correre il GP d'Italia. Saranno 8 le tappe europee mentre le altre - per un totale compreso tra i 15 e i 18 appuntamenti stagionali - saranno rivelate più avanti

la partenza del GP d'Austria

Getty images | di Mark Thompson

La Formula 1 ha il suo nuovo calendario 2020, formato – almeno per il momento – da 8 appuntamenti da disputare tutti nel Vecchio Continente: l’epidemia di coronavirus, che ha portato alla cancellazione di diversi GP rimandando l’esordio previsto per marzo in Australia, ha obbligato la FIA e Liberty Media a riprogrammare l’intera stagione ridefinendo così l’intero mondiale. Si partirà dall’Austria, nel weekend del 3-5 luglio, per finire il tour europeo con il GP d’Italia che si correrà il 6 settembre a Monza.

Il calendario 2020 della F1

Una stagione particolare quella che vedrà svolgersi 8 gare in due mesi; un calendario fin troppo compresso che metterà sotto pressione squadre e piloti, costretti a un tour de force come mai erano stati chiamati a fare. L’avvio del 2020 sarà in Austria, a porte chiuse: la prima gara si correrà il 5 luglio per poi ritrovarsi sullo stesso tracciato il 12, ad una settimana di distanza. Lasciata l’Austria sarà la volta dell’Ungheria, il 19 luglio, per un altro doppio appuntamento, stavolta in Gran Bretagna, il 2 e il 9 agosto. A concludere la prima parte di stagione saranno, invece, nell’ordine, Spagna, Belgio e Italia con la tappa di Monza da disputare il 6 settembre.

Dopo le prime otto tappe europee, il Circus si sposterà tra Asia e America chiudendo la stagione a dicembre con un doppio appuntamento in Bahrain e il gran finale di Abu Dhabi. Questa la mappa tracciata dalla Formula 1 che, coronavirus permettendo, dovrebbe consentire alle scuderie di scendere in pista in almeno 15 appuntamenti salvando di fatto la stagione. Rimane da decidere, ancora, la sorte delle gare in sospeso come Vietnam, Cina, ad esempio, che non sanno ancora se potranno ospitare o meno una gara. La Formula 1, per, ha il suo calendario 2020 e la stagione, a meno di clamorosi sviluppi improvvisi, è pronta a partire: tra qualche settimana sarà la pista a parlare lasciando tutto alle spalle.

Parole di Matteo Vana

Da non perdere