Fauci invita gli americani a vaccinarsi: la prossima variante potrebbe essere più letale della delta

Anthony Fauci, uno degli immunologi ormai più conosciuti al mondo, a capo della task force statunitense per combattere il Covid, durante un’intervista concessa a mcclatchydc.com ha sottolineato ancora una volta quanto il vaccino sia il fondamentale per contrastare il virus e in particolare la variante delta.

Infatti, la prospettiva è che nel prossimo autunno-inverno aumentino sensibilmente di nuovo i casi e che, soprattutto, si diffonda una nuova variante, ancora più contagiosa e quindi pericolosa, addirittura resistente ai vaccini. Perciò, ha lanciato un appello affinché tutta la popolazione americana e non partecipi alla campagna vaccinale: un gesto collettivo le cui conseguenze potrebbero avere un peso notevole sulla larghissima scala.

L’allarme che ha lanciato l’esperto è stato fatto alla luce della ripresa dei contagi, già iniziata durante l’estate, dovuto al fatto che il virus è sempre più contagioso: per essere contrastato non bastano esclusivamente le norme di distanziamento sociale e della mascherina, ma serve un aiuto in più che vieni dalla doppia dose.

Fauci ha spiegato che negli Stati Uniti ci sono circa 93 milioni di persone che potrebbero vaccinarsi ma scelgono di non farlo: si tratta di soggetti molto più vulnerabili ed esposti al contagio, con conseguenze anche gravi, soprattutto se dovesse svilupparsi, come prevede, un’evoluzione del virus ancora più aggressiva della variante delta. Il vaccino potrebbe ridurre in questo caso la probabilità di effetti gravi, di fatto abbassando il rischio di  ricoveri terapia intensiva e di morte.

Insomma, prevenire è meglio che curare, soprattutto se, come sostiene Fauci, gli Stati Uniti potrebbero incontro a un nuovo ritmo di 100-200 mila nuovi casi al giorno, tornando di fatto ai livelli di gennaio.