Covid, in Francia si diffonde la variante Delta: record di morti in Russia

Preoccupa la situazione in Francia, dove la variante Delta sta diventando progressivamente dominante: maxi focolaio anche a Maiorca

parigi covid

Foto Getty Images | Edward Berthelot

Preoccupa la situazione in Francia, dove la variante Delta sta diventando progressivamente dominante: attualmente rappresenta circa il 20% dei nuovi casi di coronavirus accertati. Lo ha riferito il ministro della Salute francese, Oliver Véran, che ha rinnovato l’appello a vaccinarsi e restare molto vigili. D’altra parte, il tasso di incidenza del virus “continua a diminuire, ha precisato il ministro della salute francese.

Record di morti in Russia

Continua a salire il numero dei morti legati al coronavirus in Russia, dove sono decedute 652 persone nelle ultime 24 ore, in aumento rispetto alle 611 vittime del giorno precedente, portando il totale dei morti a 134.545. Si tratta del più alto numero di morti registrato in un solo giorno dall”inizio della pandemia, con un tasso di mortalità al 2,45%. Lo comunica il centro di crisi nazionale anti-coronavirus.

Leggi anche: Variante Delta, il Green Pass potrebbe subire modifiche

Preoccupa la diffusione della variante delta

La variante Delta preoccupa anche la Spagna, che chiederà un test Covid negativo o prova dell’avvenuta vaccinazione ai turisti britannici diretti alle isole Baleari. Il premier Pedro Sanchez ha sottolineato che si tratta delle stesse misure valide per “gli altri cittadini europei“. In un primo momento, il governo spagnolo aveva deciso di revocare dal 20 giugno la richiesta di tampone negativo per i turisti britannici, ma cresce la preoccupazione per la diffusione della variante Delta. “Applicheremo questa modifica entro 72 ore in modo che i tour operator e i turisti del Regno Unito possano adeguarsi alle nuove regole che sto annunciando“, ha precisato il premier.

Il maxi focolaio di Maiorca

Un altro focolaio è stato registrato sull’isola di Maiorca, dove 249 giovani sono stati messi in isolamento in un hotel nel tentativo di frenare una nuova ondata di contagi. L’assessora regionale alla Salute, Patricia Gómez, ha affermato che circa il 25% di questi ragazzi è risultato positivo al tampone.

n totale, sono stati individuati almeno 850 contagiati tra gli studenti in gita di fine anno approdati sull’isola delle Baleari e provenienti da regioni diverse della Spagna. Prescritta dunque la quarantena per centinaia di persone entrate a contatto con i contagiati. Intanto, il governo regionale ha stabilito che tutti i gruppi composti da più di 20 persone in arrivo a Maiorca dovranno esibire un certificato di vaccinazione completa o risultato negativo del tampone.

Nuove regole per gli arrivi in Portogallo

I viaggiatori britannici saranno sottoposti a nuove regole anche per entrare in Portogallo. Essi dovranno rispettare una quarantena di due settimane, a meno che abbiano la prova di vaccinazione completa contro il Covid-19, completata almeno 14 giorni prima. Il governo di Lisbona ha specificato che le persone possono rispettare la quarantena a casa o in un luogo stabilito dalle autorità sanitarie portoghesi. Le persone in arrivo da Brasile, India e Sudafrica sono soggetti alla stessa regola. Mentre tutte le altre persone che entrano in Portogallo devono mostrare il certificato digitale dell’Unione europea o un test Pcr negativo.

Parole di Linda Pedraglio

Mi chiamo Linda Pedraglio. Sono nata e cresciuta in un piccolo paese vicino al lago di Como, ma, fra studio e lavoro, ho avuto modo di vivere città diverse: l’Erasmus a Helsinki, gli anni dell’università a Milano, il corso di giornalismo a Firenze. Sogno una piccola casa sul lago, piena di libri, che sono il mio affaccio sul mondo, e un orto di pomodori e peperoncini. Attualmente, collaboro con Alanews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection, dove mi occupo di donne, salute e benessere, con qualche incursione nel percorso di emancipazione femminile.

Da non perdere