Come stanno andando gli spogli delle elezioni in Brasile

Nello spoglio delle elezioni in Brasile, secondo gli ultimi dati, è temporaneamente in vantaggio Lula, con il 52% dei voti.

Bolsonaro e Lula
Bolsonaro e Lula – Nanopress.it

Il presidente uscente infatti ha conquistato per ora il 36,7% dei voti mentre Lula ha il 51,2%.

Gli aggiornamenti sulle votazioni

Gli elettori hanno fatto lunghe file nella giornata di oggi, presso diversi seggi per votare fra il presidente uscente Jair Bolsonaro e il leader del Pt, Luiz Ignazio da Silva.

Fra i due la guerra è molto combattuta, infatti poco fa era in vantaggio il presidente uscente mentre ora è stato sorpassato.

Il dato è in aggiornamento ma queste elezioni sono molto sentite in Brasile, infatti sono giunti alle urne 156 milioni di persone.

Le città dove c’erano le maggiori file sono le più popolose del Paese, ossia Rio de Janeiro e San Paolo.

Il risultato a 5 minuti dalla chiusura è nettamente in a favore dell’aspirante presidente Lula mentre 20 minuti fa, ad essere in vantaggio era Bolsonaro.

Questi sono i dati trasmessi dal Tribunale superiore elettorale e nonostante la grande affluenza, le autorità che presidiano i seggi hanno riferito che non ci sono stati incidenti di rilievo.

150 milioni di brasiliani al voto

Sono circa 150 milioni di persone quelle che oggi si sono dirette ai seggi per votare in merito alle presidenziali ma anche per il rinnovo del Congresso.

L’attenzione è ovviamente concentrata sul duello Lula-Bolsonaro e nell’ultimo aggiornamento di mezzanotte, sembra che la situazione, che finora era particolarmente divisa, sembra appianarsi.

Sostenitori di Lula
Sostenitori di Lula – Nanopress.it

Ci sono altri 9 candidati nelle elezioni presidenziali ma nessuno ha ricevuto una quantità di voti simile, in particolare, Bolsonaro ha il 47,7% delle votazioni e Lula il 43,5%.

Lula era il superfavorito e sperava di vincere al primo turno, vedremo come andrà a finire perché le schede ancora non sono state tutte scrutinate.

Ripercussioni a Roma

Le elezioni in Brasile sono molto seguite anche fuori dai confini, perché ovviamente hanno diritto di voto anche i brasiliani residenti all’estero.

Concentrandoci sulla situazione a Roma, ci sono state lunghe code davanti all’ambasciata ma anche moment di disordini che hanno richiesto l’intervento della Polizia.

Infatti ci sono stati alcuni scontri fra i sostenitori di Lula e quelli di Bolsonaro a Piazza Navona, tuttavia non è avvenuto nulla di particolarmente grave.

Ora si attende il termine dello spoglio completo che ancora richiederà diverso tempo, infatti in questo momento, ossia mezzanotte e un quarto, sono state scrutinate il 33% delle sezioni brasiliane.