Chiesta l’estradizione al Brasile per Robinho dopo la condanna per stupro

L’ex attaccante del Milan Robinho ha ricevuto la convalida della condanna per stupro a nove anni di reclusione e subito dopo un mandato d’arresto internazionale. 

Robinho ex attaccante del Milan
Robinho – Nanopress.it

L’Italia ha chiesto ufficialmente alle autorità brasiliane l’estradizione del calciatore dopo che la sentenza ha confermato la condanna per stupro. Una vicenda che risale al 2013 e che ha travolto il giocatore nel pieno della sua carriera calcistica.

Chiesta l’estradizione al Brasile per Robinho

Il Ministero della Giustizia ha emanato un mandato d’arresto internazionale per l’ex fantasista rossonero Robinho. Questo perché è stato condannato in via definitiva, il 19 gennaio scorso, a 9 anni di reclusione, assieme a un amico, per violenza sessuale di gruppo.

La notizia dell’invio ufficiale al Brasile della richiesta, di estradare il calciatore, è stata subito riportata alla pm Adriana Blaschi che è stata colei che ha inoltrato l’istanza di estradizione e la richiesta d’arresto.

Si tratta della condanna definitiva arrivata dalla Corte suprema a gennaio 2022 dopo che Robinho era già stato condannato in prima battuta dalla Corte d’Appello nel 2020.

Per lui e per il suo amico Riccardo Falco è prevista una detenzione di 9 anni. Sarà dura però avere il consenso del Brasile per estradare Robinho. Sia per lui che per l’amico che partecipò alla violenza di gruppo le autorità non diramarono nessuna misura cautelare durante le indagini.

Gli inquirenti hanno individuato altri partecipanti ma non si sono mai trovati e per tanto è impossibile processarli.

Violenza sessuale di gruppo ai danni di una 23enne

Robinho si trovava in un locale milanese assieme alla moglie e agli amici e nella struttura stava festeggiando il compleanno anche una ragazza albanese di 23 anni. Verso fine serata l’attaccante ha portato a casa la moglie e ha fatto ritorno al locale. Lui e la ragazza si conoscono già così come anche il resto della comitiva di Robinho.

Il calciatore ha fatto ritorno al locale e ha trovato la giovane in evidente stato di alterazione alcolica in mezzo al suo gruppo di amici del brasiliano. Secondo la procura la donna è stata raggiante nel tentativo di renderla incosciente e cirquibile. Hanno difatti riportato nella sentenza: “sono stati gli amici del calciatore a farla ubriacare con modalità insidiose e fraudolente fino a farla diventare incosciente e incapace di opporsi“.

Il gruppo ha poi portato la ragazza all’interno di un locale ad uso guardaroba e l’hanno stuprata a turno.

Robinho
Robinho – Nanopress.it

Questo ha decretato per Robinho lo stop calcistico e la fine di una carriera. Dopo le esperienze al Manchester e in Turchia iniziò a giocare nel Santos, squadra carioca. Il contratto ottenuto però ha avuto vita corta e la società ha scelto di scioglierlo non appena sono trapelate le notizie dello stupro.