Da domani al via il "click day" per richiedere il bonus mobilità

Dalle 9 di domani sarà possibile accedere al portale creato dal ministero dell'Ambiente e richiedere il voucher di massimo 500 euro previsto dal bonus mobilità

Da domani al via il “click day” per richiedere il bonus mobilità

Getty Images | Emanuele Cremaschi

A partire dalle 9 di domani, martedì 3 novembre, si potrà richiedere il bonus mobilità, il rimborso del 60% sull’acquisto di bici e mezzi elettrici introdotto lo scorso maggio con il decreto rilancio.

I bonus saranno erogati in base all’ordine di presentazione delle richieste di rimborso o di buono ancora da spendere. Durante il “click day” sarà possibile accedere al portale appositamente creato dal ministero dell’Ambiente, con le credenziali Spid, per registrare la fattura o lo scontrino dell’acquisto e mettersi così in coda per accedere all’incentivo.

Il ministero, in un primo momento, ha detto che il bonus mobilità sarebbe stato erogato fino all’esaurimento dei fondi stanzianti ma, di recente, ha assicurato di avere un accordo con il ministero dell’Economia per inserire nuovi fondi nella legge di bilancio al fine di garantire la copertura totale dei rimborsi che verranno richiesti.

Entro fine anno le biciclette acquistate potrebbero essere un milione

Al momento sono stati stanziati per l’incentivo per bici e mezzi elettrici acquistati dal 4 maggio al 31 dicembre 210 milioni di euro. Sulla base di una media di 350 euro a persona si arriva così a coprire 600mila richieste.

Confindustria Ancma ha riportato che, solo nel primo mese dopo il lockdown, sono state acquistate 540mila biciclette. Quindi, i numeri potrebbero essere molto più alti rispetto a quelli stimati e si potrebbe arrivare a fine anno alla soglia di un milione di bici vendute, senza contare i monopattini.

Possono accedere al bonus mobilità anche coloro che non hanno ancora effettuato l’acquisto di un mezzo

Il bonus mobilità copre, come detto, il 60% dell’acquisto fino a un massimo di 500 euro per i cittadini residenti in Comuni con più di 50mila abitanti.

Per tutti coloro che non hanno ancora acquistato un mezzo, ma intendono usufruire del bonus mobilità, il “click day” sarà fondamentale. Sempre attraverso l’identità Spid potranno infatti richiedere il voucher da spendere entro il 31 dicembre 2020.

In questa seconda fase l’adesione sarà volontaria e, dunque, non è detto che tutti i rivenditori di bici e monopattini elettrici saranno disposti ad accettare i voucher. Infatti, se nella prima fase i veicoli potevano essere acquistati in qualsiasi negozio, questa volta sarà pubblicato sul sito del ministero un elenco di negozianti aderenti all’iniziativa. Anche in questa seconda fase sarà possibile acquistare bici e monopattini online.

I mezzi per cui potrà essere utilizzato il bonus mobilità

Il bonus mobilità potrà essere utilizzato per acquistare biciclette, con o senza pedala assistista, handbike e “veicoli per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica” sia usati che nuovi. L’incentivo non potrà però essere utilizzato per l’acquisto di accessori come caschi, batterie, catene e cestini.

Parole di Alanews

Da non perdere