Bollettino Covid di oggi, 2 novembre: 22.253 nuovi casi e 233 decessi

Il bollettino del Ministero della Salute di oggi, lunedì 2 novembreregistra 22.253 nuovi contagi, con 135.731 tamponi processati. In aumento rispetto a ieri i morti: 233

bollettino covid-19 coronavirus

Foto Getty Images | Donato Fasano

Stando ai dati riportati dal Ministero della Salute nel bollettino di oggi, lunedì 2 novembre, nelle ultime 24 ore sono stati processati 135.731 tamponi e registrati 22.253 nuovi contagi da Covid-19 in Italia. In leggero calo rispetto a ieri, quando erano stati 29.907.

Nel bollettino odierno si registra un incremento nei decessi per Coronavirus, oggi sono stati 233, nelle 24 ore precedenti erano 208. I guariti di oggi, 2 novembre, sono invece 3637. Degli attuali 396.512 casi positivi a Covid-19, 19.840 sono i pazienti ospedalizzati con sintomi e 2.022 quelli di terapia intensiva, di questi i nuovi ricoveri di oggi in sono 83.

La Regione con più casi positivi su base giornaliera è la Lombardia (5.278 nuovi casi). Seguono Piemonte e Campania, uniche Regioni a superare la soglia dei 2 mila contagi in 24 ore, rispettivamente a 2.033 e 2.861.

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria il totale è di 731.588 casi, tra guariti e deceduti.

Conte: nuove misure restrittive

Prevediamo la chiusura nei giorni festivi e prefestivi dei centri commerciali ad eccezione di negozi alimentari parafarmacie e farmacie ed edicole dentro i centri“, ha affermato il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte in udienza alla Camera. Il Governo prevede anche nuovi “limiti alla circolazione delle persone in tarda sera“, senza però specificare orari per il coprifuoco, nonostante si ipotizzino le 21.00 o le 22.00. Nel nuovo Dpcm si potrebbe prevedere di introdurre la didattica a distanza “integralmente” per le scuole di secondo grado. I confini tra le Regioni con elevati coefficienti di rischio, salvo che per esigenze di lavoro, studio e salute, potrebbero essere chiusi, in affiancamento alla “riduzione al 50% del limite di capienza dei mezzi pubblici locali“.

Il tweet del Papa: “Preghiamo per le vittime del Coronavirus”

Preghiamo per tutti i fedeli defunti e specialmente per le vittime del coronavirus: per coloro che sono morti da soli, senza la carezza dei loro cari; e per tutte le persone che hanno donato la vita nel servizio agli ammalati“, con queste parole il Papa invia un messaggio di conforto ai fedeli tramite Twitter.

Parole di Alanews

Da non perdere