Aspirina nel water, quel che vedranno i tuoi occhi è straordinario: non ne farai più a meno

L’aspirina non serve soltanto per il mal di testa. I suoi usi potrebbero essere strabilianti come, ad esempio, quello di metterla nella tazza del wc.

Pulizia wc
Aspirina wc – Nanopress.it

Qual è la prima cosa a cui pensi quando il mal di testa ti assale? Prendere un’aspirina. Da oggi, probabilmente, la prenderai anche per farne un altro incredibile uso che non ti aspetti.

Aspirina: tanti usi in una sola pastiglia

Quando si ha mal di testa, ci si sente spossati, si hanno i sintomi del raffreddore e così via, la prima cosa che ti potrebbe venire in mente è quella di prendere un’aspirina. La molecola contenuta al suo interno, ovvero, l’acido salicilico, avrebbe altre grandi proprietà. Un esempio?

È contenuta in alcuni cosmetici per la cura della pelle, per contrastare la comparsa di acne e brufoli. Addirittura, per ottenere un cosmetico a costo zero, si può spalmare l’aspirina sul viso.

C’è chi la utilizza per fare dei pediluvi in acqua calda. L’aspirina sarebbe in grado di ammorbidire la pelle e quindi, rendere più morbidi anche calli e duroni a cui vanno soggetti i piedi.

aspirina nel water
aspirina nel water – nanopress.it

Un altro uso? Quello di metterla nella lavatrice. Il suo potere, attivandosi con l’acqua, sbiancherebbe come non mai il nostro bucato di panni chiari e quotidiani come lenzuola, strofinacci ed asciugamani. Un altro uso, però, ti stupirà e, probabilmente, non lo lascerai più una volta che lo avrai appreso.

Come usarla nel wc

L’aspirina, proprio quella che usi per il mal di testa, può aiutarti a sbiancare il tuo wc. In particolare, può sciogliere le incrostazioni presenti e le macchie gialle. Queste ultime, potrebbero essersi formate a causa di un uso non frequente del gabinetto e provocate dall’acqua stagnante. Anche i residui di sapone sono automaticamente spazzati via.

Di seguito, ti spiegheremo come utilizzare l’aspirina nel tuo wc. Ti serviranno cinque aspirine che dovrai combinare con un sapone detergente meglio se liquido. Le aspirine vanno preventivamente sciolte o triturate, addizionate al detergente. Il composto andrà lasciato agire nel gabinetto per circa mezz’ora. Successivamente, non ti resterà che tirare lo sciacquone per vedere di nuovo brillare il tuo water.

pulire il bagno con l'aspirina
pulire il bagno con l’aspirina – nanopress.it

Non solo la tazza vera e propria. Le aspirine disciolte in acqua e sapone potranno essere un ottimo disincrostante per le superfici dure del tuo bagno e, in particolare, quelle in ceramica. Per farlo, intingi una spugna nella soluzione e passala laddove ce n’è bisogno. Con una spugna immersa in acqua calda risciacqua e vedrai il risultato: i residui di sapone e calcare saranno spariti.