Agricoltura: la ricetta è investire in territorio, infrastrutture e innovazione

L’agricoltura ha un ruolo essenziale sia per salvaguardare le aree rurali che per mettere in atto politiche di sviluppo del Paese. A proporre un reale contributo degli agricoltori a salvaguardia delle aree rurali è Dino Scanavino, presidente di Cia-Agricoltori Italiani in occasione dell’Assemblea nazionale che si è tenuta a Roma.

Il ruolo strategico dell’agricoltura in Italia

La presenza di un’agricoltura sostenibile rappresenta il miglior presidio contro il dissesto.

“Territorio, infrastrutture e innovazione sono i tre asset su cui investire risorse e costruire politiche di sviluppo, da subito, mettendo in rete governo, regioni, comuni ed enti locali, con le altre risorse socio-economiche dei territori e valorizzando il ruolo essenziale dell’agricoltura”.

“Questo è il contributo degli Agricoltori Italiani per il Paese che vogliamo” ha detto il presidente sostenendo come il ruolo dell’agricoltura e degli agricoltori diventi particolarmente strategico per arginare le avversità atmosferiche quali erosioni, frane e alluvioni così come l’incuria e la cementificazione.