Patatine fritte: ecco la porzione giusta per non ammalarsi

Per evitare di superare il limite consigliato, i medici propongono di condividere un piatto di patatine fritte con la famiglia o gli amici, e di mangiare invece porzioni più abbondanti di alimenti salutari, come verdure o frutta.

Continua a leggere

Patatine fritte: ecco la porzione giusta per non ammalarsi

Foto Pixabay

Cattive notizie per chi ama le patatine fritte. Un professore di Harvard ha dichiarato che la porzione perfetta delle patatine fritte equivale a circa sei bastoncini. Eric Rimm ha infatti rilasciato un’intervista per un articolo apparso sul New York Times in cui sottolinea che ciascuno dovrebbe mangiare solo sei patatine alla volta come porzione adeguata per non avere problemi di salute.

Continua a leggere

Continua a leggere

Rimm, che lavora presso il dipartimento di nutrizione di Harvard, afferma che le patatine sono “bombe di amido” e che quindi non bisogna abusarne. Non sono poche patatine fritte a fare male. Quello che bisogna evitare è di mangiarne troppe.

Uno studio recente ha rilevato che le persone che mangiavano le patatine due o tre volte alla settimana presentavano maggiori rischi di diabete, obesità e malattie cardiovascolari. Meglio portarre a tavola cibi più sani, come l’insalata e assumere solo poche patatine fritte.

Continua a leggere

Continua a leggere

Per evitare di superare il limite consigliato, i medici propongono di condividere un piatto di patatine fritte con la famiglia o gli amici, e di mangiare invece porzioni più abbondanti di alimenti salutari, come verdure o frutta.

LEGGI ANCHE ALIMENTI CHE FANNO BENE AL CERVELLO

Continua a leggere

Nanopress ti aspetta su telegram

Nanopress è su Telegram. Vieni a scoprire il nostro canale, ricco di notizie e approfondimenti. Unisciti a noi!

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Da non perdere