A Napoli tra i 200 spazzini assunti dal Comune anche 12 laureati

Sono 169 su 200 gli spazzini assunti a Napoli in possesso di diploma, ben 12 i laureati e solamente 19 con la licenza media.

Napoli, assunzione spazzini
Napoli, assunzione ASIA – Nanopress.it

Al concorso bandito dall’Asia avevano partecipato anche diversi laureati. Adesso tra i 200 assunti ci sono anche 12 persone in possesso di una laurea, per la raccolta dei rifiuti urbani a Napoli. La firma del contratto è arrivata alla presenza del sindaco Gaetano Manfredi. Dove sono finti i giovani che non vogliono sporcarsi le mani?

Napoli, 12 laureati tra gli spazzini assunti

Dov’è finita la schiera di imprenditori, di ristoratori, di proprietari di lussuosi brand, a sostegno della tesi che i ragazzi di oggi non siano disporsi a sporcarsi le mani, e che pensano solo alla paga e ai giorni liberi quando vanno ai colloqui di lavoro? Dove sono finiti i giovani che “non hanno voglia di fare sacrifici“? Non certo a Napoli, specchio del nostro Paese e del decadimento del sistema dell’occupazione giovanile, dove gli under 30, i neolaureati e coloro i quali hanno deciso di studiare – fermandosi anche al diploma – nel posto fisso hanno visto quella tanto agognata e ormai quasi inarrivabile sicurezza economica.

La città di Napoli, da record in Italia per disoccupazione, che ha celebrato delle assunzioni per operatori addetti alla raccolta di rifiuti – dell’ASIA – come una sorta di evento con tanto di presenza delle autorità comunali. Presente il sindaco Gaetano Manfredi e anche tanti genitori a scattare foto dei loro figli, quasi come durante la cerimonia della consegna delle lauree, appunto. Dei 200 vincitori infatti (164 gli uomini) l’età media è di 24 anni.

Dei 200 assunti 169 sono in possesso di diploma, 12 come detto di laurea e solo 19 in possesso di licenza media. Il più giovane si chiama Francesco Pio Letterese, è diplomato in Sistemi informatici aziendali, ed è stato assunto a soli 18 anni.

Le parole del sindaco di Napoli

Ovviamente per i laureati tale posto di lavoro potrà servire come collocazione temporanea, magari in attesa di un impiego consono alla propria educazione, ma era stato ovvio già all’uscita del bando per le assunzioni che il personale sarebbe stato sovraqualificato. 

Presente anche il sindaco che ha parlato di giornata importante per un percorso di rilancio – della città – grazie al miglioramento dell’igiene urbana a Napoli. Dopo i ringraziamenti all’ASIA, Manfredi conclude: “Per farlo siamo partiti dalle risorse umane con un grande concorso assolutamente trasparente”.

Agli assunti, riuniti in gruppo, sono state scattate diverse foto nella sala dei Baroni del Maschio Angioino di Napoli.

Napoli, assunzione ASIA
Napoli, assunzione ASIA – Nanopress.it

Ci sono altri 300 vincitori del concorso, che però entreranno in servizio il prossimo aprile. I neo assunti invece, verranno impegnati subito nel centro storico, fa sapere ancora il sindaco, visto il flusso di turisti previsto per le festività natalizie.