Ucraina, 15enne colpita da bombe al fosforo: operata d’urgenza

Ucraina: ragazza di 15 anni colpita da bombe al fosforo. La giovane trasportata al St. Nicholas Children’s Hospital di Leopoli dove è stata sottoposta alle prime cure: riscontrata una scheggia che le ha trafitto diversi organi, tra cui fegato, duodeno e cistifellea. 

Mariupol
Mariupol – Nanopress.it

Una ragazza di 15 anni è stata colpita da bombe al fosforo, insieme ai suoi amici: la giovane è stata trasportata al St. Nicholas Children’s Hospital di Leopoli da Kharkiv. La scheggia le ha penetrato diversi organi. Operata d’urgenza dai medici.

Ucraina, 15enne colpita da bombe al fosforo: operata d’urgenza

Colpita da bombe al fosforo che le hanno quasi fatto perdere la vita: questa è la sorte che è toccata a Kira , quindicenne di Kharkiv. In seguito, è stata trasportata al St. Nicholas Children’s Hospital di Leopoli, dove è stata immediatamente sottosposta a cure dai medici della struttura.

I dottori hanno rilevato una scheggia che ha trapassato l’addome della giovane, che le ha penetrato il fegato, la cistifellea e il duodeno. Ecco cosa hanno riferito i medici sulle condizioni di salute della giovane ragazza ucraina: “Kira aveva una ferita penetrante. Il frammento di bomba al fosforo le è passato attraverso l’addome e ha ferito il fegato, la cistifellea e il duodeno. A Kharkiv la ragazza era stata operata per rimuovere la scheggia“.

La ragazza – sottoposta a interventi e cure specifici da parte dei medici della struttura ospedaliera – si è ripresa dopo un mese di trattamenti. La giovane, però, sarà trasferita all’estero dove dovrà essere sottoposta a ulteriori cure che in Ucraina non può ottenere: un destino toccato anche a tanti altri connazionali della giovane, che sono stati spostati in altri paesi – con i treni di evacuazione – per avere cure utili per le ferite riportate durante la guerra.

Scenario di guerra in Ucraina
Scenario di guerra in Ucraina – NanoPress.it

Bombe al fosforo su Azovstal

La guerra tra Russia e Ucraina non accenna ad arrestarsi. E, tra le armi utilizzate dai russi per colpire la popolazione e i siti ucraini, ci sono le bombe al fosforo. Qualche giorno fa, l’esercito russo ha utilizzato questo tipo di arma per colpire l’acciaieria di Azovstal, a Mariupol.

Secondo quanto riportato da Ukrinform, “per la prima volta le forze di occupazione hanno usato bombe incendiarie o al fosforo contro i difensori di Mariupol. Gli occupanti stessi affermano di aver usato proiettili incendiari 9M22C con strati di termite. La temperatura di combustione è di circa 2.000-2.500 gradi. È quasi impossibile fermare la combustione“.