Turiste francesi violentate a Bari, il racconto dell’orrore

Il 21enne Loris Attolini resta in carcere con l’accusa di aver violentato brutalmente due turiste francesi di 17 e 18 anni. La violenza è stata così tremenda da essere paragonata al rinomato film Arancia meccanica.

Macchina della polizia
Macchina della polizia – Nanopress.it

Loris Attolini, 21enne di Bari, è stato arrestato con l’accusa di aver violentato due turiste francesi all’interno della sua abitazione. Secondo le ricostruzioni della Procura di Bari, la violenza è stata così brutale e spregiudicata, tanto da ricordare le “scene del noto film Arancia meccanica”.

Questo è stato sottoscritto in parte della richiesta di arresto contenuta nell’ordinanza depositata dopo le dichiarazioni delle due ragazze di ieri sera.

Il racconto delle due turiste francesi

Le due turiste francesi vittime della terribile violenza hanno raccontato agli inquirenti ciò che è accaduto durante quella sera da incubo a Bari.

Loris Attolini aveva invitato a cena nella sua abitazione entrambe le ragazze, che si trovavano in Italia per le vacanze estive. Dopo una serie di convenevoli, tra chiacchiere e patatine, il giovane chiede ad entrambe le ragazze di scattare delle foto e di girare un video erotico; minacciandole poi di pubblicarlo sui social se non si fossero prestate alle sue richieste. 

Quando le due turiste si sono rifiutate, il 21enne avrebbe avuto un terribile scatto d’ira, sbattendole violentemente contro la porta d’ingresso e colpendole con delle pesanti gomitate sul volto. 

A quel punto le due ragazze terrorizzate lo implorano di lasciarle andare. Attolini però decide di chiudere la porta a chiave, intimandole di obbedire ai suoi comandi. 

VIOLENZA DONNE:TELEFONO ROSA,4 SU 5 IN CASA,1%DA SCONOSCIUTI
Ragazza spaventata – Nanopress.it

Dopo una serie di brutali violenze, una delle due riesce a chiamare suo padre in Francia, chiedendogli aiuto. Alla fine il 21enne le lascia libere di andare, chiedendo in cambio circa 90 euro e il telefono cellulare di una delle due. 

Immediatamente poi, le due turiste francesi una volta libere, si sarebbero recate dai carabinieri a denunciare l’accaduto, sconvolte, in lacrime e con gli abiti completamente strappati.

Questo ha permesso l’immediata identificazione e arresto dell’aggressore da parte delle forze dell’ordine.

L’arresto di Loris Attolini

Il pm di Bari Desirèe Digeronimo ha stabilito che Loris Attolini rimarrà in carcere, in quanto non ha dimostrato alcun tipo di pentimento o empatia nei confronti del gesto commesso e soprattutto delle due turiste.

Per questa il pm ha previsto la seria possibilità di reiterazione dei reati; evidenziando anche la spiccata criminalità e l’incapacità di controllo del giovane.  Il ragazzo infatti ha negato tutte le accuse.

Inoltre la violenza è stata considerata particolarmente brutale, tanto da essere paragonata a delle “scene del film Arancia Meccanica”. Attolini infatti avrebbe approfittato della fragilità delle due turiste che si trovavano lontane da casa.