Troppo Real Madrid per la Juventus, 2-0 per i Blancos!

Si conclude con una sconfitta la tournée americana della Juventus che, nell’ultimo test, cade sotto i colpi di un Real Madrid ancora troppo superiore per fisicità e qualità rispetto alla squadra di Massimiliano Allegri

Leonardo Bonucci
Leonardo Bonucci – Nanopress.it

Con un gol per tempo il Real Madrid di Carlo Ancelotti vince meritatamente l’amichevole di lusso contro la Juventus dimostrando fin da subito un’ottima condizione fisica davanti ai 92mila spettatori del Rose Bowl Stadium.

Buona comunque la prova della squadra torinese che fa mettere minuti nelle gambe ai propri giovani e riabbraccia Dusan Vlahovic, ora Allegri tornerà in Italia per completare la preparazione estiva della squadra ed avvicinarsi al meglio al debutto stagionale contro il Sassuolo.

Juventus, buon test contro un Real Madrid troppo superiore

I bianconeri concludono in modo positivo la tournée americana chiudendo con una sconfitta maturata al termine di una sfida in cui il Real Madrid ha dimostrato ancora una volta di essere nettamente superiore ai ragazzi di Allegri.

Allegri alla guida della Juventus - Nanopress.it
Allegri alla guida della Juventus – Nanopress.it

Il migliore in campo nei bianconeri è Manuel Locatelli, sempre preciso in cabina di regia e bravo a dare tranquillità alla squadra in fase di costruzione.
Dopo due prove importanti e convincenti, ieri in ombra Angel Di Maria che non è mai riuscito ad essere decisivo con le sue accelerazioni ed i suoi dribbling.

Prova positiva anche per Nicolò Fagioli che continua a crescere dimostrando di essere finalmente pronto ad entrare nelle rotazioni della prima squadra della Juventus.
Da rivedere la coppia Bonucci-Bremer, ancora troppo imprecisa e distratta nelle letture e male amalgamata in fase di costruzione.

Ora la squadra di Allegri continuerà la preparazione fisica in Italia dove i bianconeri affronteranno l‘Atletico Madrid prima del debutto stagionale in programma il 14 agosto contro il Sassuolo.
Con l’infortunio di Pogba la squadra ha assoluto bisogno di un centrocampista in grado di prendere per mano il centrocampo e nelle prossime settimane Maurizio Arrivabene proverà a portare Leandro Paredes alla Continassa.

La prestazione vista contro il Real Madrid ha evidenziato alcune lacune tattiche importanti: Alex Sandro non è più affidabile come un tempo e la manovra offensiva risulta spesso troppo lenta a prevedibile.
Ancora in ombra Vlahovic che, smaltito il problema alla pubalgia, dovrà lavorare molto in queste settimane per riprendere la piena condizione fisica e farsi trovare pronto per l’esordio stagionale.

La Juventus è ancora in fase di costruzione ed Allegri aspetta altri colpi dal mercato estivo.