Tragedia sull'A4: scende dall'auto per salvare i figli e viene travolta da un'auto in corsa

Tragedia-sullA4-scende-dallauto-per-salvare-i-figli-e-viene-travolta-da-altre-vetture-in-corsa

Tragedia-sullA4-scende-dallauto-per-salvare-i-figli-e-viene-travolta-da-altre-vetture-in-corsa

Tragico incidente avvenuto martedì intorno alle 21.00, nei pressi del casello dell’A8 di ingresso a Milano: una donna di 38 anni, rimasta coinvolta in un tamponamento, ha perso la vita nel tentativo di mettere in sicurezza i suoi due figli. Mentre è scesa dal veicolo è rimasta travolta da una vettura che stava sopraggiungendo sulla carreggiata. Un’altra donna ha subito l’amputazione di una gamba, mentre i figli della vittima, di 5 e 8 anni, sono rimasti completamente illesi.

Secondo le prime ricostruzioni della dinamica dell’incidente effettuate dalla Polizia Stradale di Busto Arsizio e dalla sottosezione di Olgiate Olona (Varese), la vittima, Barbara Fettolini, è stata tamponata da un’altra auto guidata da una donna. La 38enne milanese residente a Sesto San Giovanni (Milano), è subito scesa dal mezzo per vedere come stessero i suoi figli e per metterli al sicuro. Anche l’altra donna è scesa dalla sua vettura.

[npleggi id=”https://www.nanopress.it/cronaca/2017/06/27/incidente-autostrada-a4-tra-san-stino-di-livenza-e-cessalto-10-km-di-coda-per-un-tamponamento-tra-tir/177403/” testo=”Incidente autostrada A4 tra San Stino di Livenza e Cessalto: 10 km di coda per un tamponamento tra tir”]

Pochi minuti dopo è sopraggiunta una terza auto, che fortunatamente è riuscita a frenare in tempo: a bordo c’erano due uomini. Tutti e quattro hanno tentato di attraversare la carreggiata, ma proprio in quell’istante è sopraggiunta una quarta macchina che ha travolto le due donne: per Barbara Fettolini non c’è stato nulla da fare, mentre l’altra è stata trasportata all’ospedale di Niguarda dove ha subito l’amputazione di una gamba. I due uomini e i figli della 38enne sono rimasti illesi.

Attualmente sono in corso le indagini della Polizia, per chiarire l’esatta dinamica dei fatti.

Parole di Beatrice Elerdini

Beatrice Elerdini è stata una collaboratrice di Nanopress dal 2014 al 2019, occupandosi di cronaca e attualità. Degli stessi argomenti ha scritto su Pourfemme dal 2018 al 2019.

Da non perdere